Istanza al Catasto

La presentazione della istanza al Catasto è una procedura che serve per correggere errori nella visura catastale relativi alla denominazione della ditta catastale, ai dati catastali, all'indirizzo, alla superficie o alle quote di proprietà o per adeguare la rendita catastale.

?
?
?
?
?
?

* Campi obbligatori

Consegna in 7 gg. lavorativi

dal lunedì al venerdì, 9/13 - 14/18

€ 50,00

* tasse € 1,80

IVA (22%) € 11,00

TOTALE € 62,80

Possono presentare istanza al Catasto coloro che riscontrano evidenti incoerenze nella situazione catastale dei propri immobili e intendono richiedere la revisione della rendita catastale con la finalità di ridurre l'importo dei tributi e tasse dovuti su un'unità immobiliare come IMU, TARI e TASI.

Ecco alcuni esempi di richieste di istanza al Catasto:

  • registrazione atti cartacei (non meccanizzati)
  • correzione errori materiali nella registrazione di un atto
  • registrazione atto notarile al Catasto terreni o fabbricati
  • conferimento di identificativo catastale definitivo
  • informatizzazione planimetria catastale
  • registrazione di modifica coltura agricola
  • rettifica duplicazioni di mappale catastale
  • trasferimento mappale da Catasto terreni a ente urbano
  • segnalazione errori nei punti fiduciali
  • correzione identificativo catastale

NOTE
* Il servizio Assistenza Clienti comunicherà la documentazione necessaria per la presentazione dell'istanza presso gli Uffici del Catasto.

Alcune domande e risposte


Come presentare l'istanza di rettifica al Catasto ?

L'istanza al Catasto deve essere presentata presso l'ufficio provinciale del Catasto utilizzando il modulo apposito messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. Può presentarla l'intestatario della ditta catastale o un delegato come un esperto visurista di VisureItalia che è in grado di predisporre l'istanza al fine di provvedere alla correzione dei dati catastali.

Come si compila il modello unico di istanza al Catasto ?

L'istanza al Catasto per la correzione dei dati catastali deve essere presentata specificando i dati del dichiarante e, nel caso di delega, allegando copia del documento di identità del delegante e del delegato. Nella sezione relativa agli intestatari della ditta catastale, bisogna indicare i dati errati e specificare quelli corretti, allegando la documentazione necessaria a provare la domanda di rettifica. La sezione riferita ai dati catastali deve essere compilata avendo cura di specificare quali dati risultino errati producendo la documentazione di prova come atti notarili, volture catastali o frazionamenti.

Perchè richiedere istanza al Catasto ?

L'istanza al Catasto è importante quando si verifichi che i dati riportati nella visura catastale non sono corretti e sia necessario, prima della stipula di un atto notarile o di un contratto di locazione o di un contratto di finanziamento bancario, provvedere alla loro correzione.

Quali dati catastali si possono correggere ?

I dati che si può richiedere di rettificare sono gli intestatari della ditta catastale, la natura e la quota dei diritti reali, l'indirizzo in cui è ubicato l'immobile, i dati catastali come la superficie, il numero di vani o la categoria catastale.

Quanto costa richiedere istanza al Catasto ?

Il costo della richiesta di un'istanza al Catasto per la rettifica dei dati presenti nella visura catastale è di € 62,80, comprese le attività professionali svolte dall'esperto visurista e i tributi catastali di € 1,80, riferiti alla preliminare ispezione catastali. Nell’importo del servizio di istanza al Catasto non sono compresi i diritti di bollo e i tributi catastali che verranno comunicati preventivamente e documentati in modo dettagliato.

Quali documenti allegare all'istanza di rettifica degli errori catastali?

Bisogna allegare l'atto di provenienza, la dichiarazione di successione e la denuncia di nuova costruzione o variazione presentata al Catasto.

Spesso richiesti insieme

I 4 SERVIZI PIU' RICHIESTI