Certificato generale Casellario Giudiziale

Consegna Standard in 3 gg. lavorativi

Il certificato generale Casellario Giudiziale contiene tutti i provvedimenti passati in giudicato presso il Tribunale a carico di una persona fisica, in materia penale, civile ed amministrativa a norma art. 25 e 26 del Testo Unico.

Compila il form con i dati necessari

Testo

* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.

€ 30,00

**Tasse € 19,87

IVA (0%) € 0,00

TOTALE € 49,87

Il certificato generale Casellario Giudiziale è un documento ufficiale rilasciato in bollo e valido ad uso legale e contiene tutti i provvedimenti in materia penale (art. 25 T.U.) e civile (art. 26 T.U.) emessi dal Tribunale a carico di una persona fisica. A decorrere dal 26 ottobre 2019, il certificato generale, come previsto dal decreto legislativo n. 122/2018, evidenzia anche la sussistenza o meno di iscrizioni nel Casellario Giudiziale Europeo.

A norma della legge Privacy, il Tribunale può rilasciare il certificato generale Casellario Giudiziale solo esclusivamente dietro presentazione della carta identità (per cittadini italiani) o del passaporto (per cittadini stranieri) della persona fisica per il quale viene richiesto. Il servizio Assistenza Clienti provvederà ad inviare il modulo per la richiesta del certificato che dovrà essere firmato dal richiedente ed inviato unitamente alla copia del documento di identità.

Le spese escluse IVA sono relative ai diritti (euro 3,87) ed alla marca da bollo (euro 16,00) imposti dalla Cancelleria del Casellario Giudiziale del Tribunale (Decreto Dirigenziale del 4 luglio 2018).

Potrebbero interessarti anche

Alcune domande e risposte


Come richiedere il certificato generale Casellario Giudiziale?

Una volta inseriti i dati - nome e cognome - nel form e dopo aver completato il processo di acquisto del servizio gli operatori del servizio di Assistenza Clienti di VisureItalia® invieranno via email il modulo di delega per la richiesta del certificato al Casellario Giudiziale. Ricordiamo che il modulo di delega deve essere sempre firmato dalla persona per la quale si richiede il certificato e dovrà essere inviato, unitamente alla copia del documento di identità della persona per la quale si richiede il certificato.

Quanto dura la validità del certificato generale Casellario Giudiziale?

Come per tutti i certificati rilasciati dalla Pubblica Amministrazione in Italia, la validità del certificato è di 6 mesi. Trascorso detto termine, il certificato non ha alcun valore legale.

Quanto costa il certificato al Casellario Giudiziale ?

Le spese escluse IVA sono relative ai diritti (euro 3,87) ed alla marca da bollo (euro 16,00) imposti dalla Cancelleria del Casellario Giudiziale del Tribunale (Decreto Dirigenziale del 4 luglio 2018). I compensi di VisureItalia® sono pari a euro 30 oltre IVA di legge.

Cosa è il certificato generale del Tribunale ?

Il certificato generale è un documento ufficiale rilasciato con valore legale dall'Ufficio del Casellario Giudiziale presso la Procura della Repubblica. Il documento attesta i provvedimenti di natura civile (art. 26 T.U.) e penale (art. 25 T.U.) emessi in forma di sentenza definitiva a carico di una persona fisica in tutti i Tribunali in Italia. Inoltre, come previsto dal D.lgs 122/2018 entrato in vigore in data 26 ottobre 2019, vengono registrate, se presenti, le iscrizioni alla banca dati ECRIS del Casellario Giudiziale Europeo.

Quando e come si riceve il certificato ?

Il certificato viene consegnato entro 5 giorni lavorativi via e-mail in formato PDF. Naturalmente, è possibile richiedere la consegna urgente in 24 ore decorrenti dalla ricezione del modulo di delega firmato e del documento di identità. Qualora si richieda la apposizione della Apostilla, la consegna urgente in 24 ore non è garantita. Per ricevere il documento originale tramite corriere, si invita a prestare la massima attenzione e precisione nella indicazione dell'indirizzo di spedizione.

Cos'è il Casellario Giudiziale Europeo ?

È un sistema informativo che connette tutti gli uffici del Casellario Giudiziale di tutti i Paese europei ad eccezione di Malta, Portogallo e Slovenia. I dati sono registrati nel European Criminal Records Information System o ECRIS, la banca dati comune europea che consente di accedere simultaneamente e verificare tutti i precedenti penali a carico di una persona in Europa.

Cos'è la Apostilla ?

In caso di presentazione del certificato generale in un Paese estero, è indispensabile la apposizione della Apostilla che consente la effettiva legalizzazione del documento. La Apostilla viene apposta dalla Procura delle Repubblica o dalla Prefettura a norma della Convenzione de La Haye del 1961. I tempi di rilascio della Apostilla dipendono dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale e non sono compresi nella indicazione dei tempi di consegna del certificato.

Perché richiedere la traduzione giurata del documento ?

Se il certificato deve essere prodotto presso un'ente o una autorità pubblica di un Paese estero, è necessario richiedere anche la traduzione nella lingua del Paese. La traduzione viene effettuata da un perito e giurata presso il Tribunale.

I 4 SERVIZI PIU' RICHIESTI