Visura ipotecaria di un immobile: cosa serve e quanto costa?

Visura ipotecaria di un immobile: cosa serve e quanto costa?

La visura ipotecaria è un documento molto utile che permette di scoprire l’intestatario un immobile, un fabbricato o un terreno, e se su di esso sono presenti carichi pendenti, ipoteche o esecuzioni da parte di creditori. In questa guida analizzeremo a cosa serve la visura ipotecaria di un immobile, come leggerla e come richiedere una visura ipotecaria online.

La Conservatoria dei Registri Immobiliari, denominata oggi Ufficio di Pubblicità Immobiliare, ha il compito di conservare, pubblicare e rendere disponibili per la consultazione tutti gli atti e le scritture riguardanti i beni immobili presenti nel territorio nazionale. Si occupa, inoltre, dell’iscrizione di ipoteche, di privilegi agrari e di privilegi speciali, dandone evidenza pubblica.


Vuoi conoscere la storia e il funzionamento della Conservatoria?
SCARICA LA DISPENSA DEDICATA ALLA CONSERVATORIA


Gli uffici di Pubblicità Immobiliare mettono a disposizione diversi documenti, tra cui le visure ipotecarie.

Cosa è una visura ipotecaria

Le visure ipotecarie sono documenti richiedibili presso gli Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatoria Registri Immobiliari) in tutta Italia.

Attraverso questa visura è possibile disporre di un elenco completo di tutti gli atti pubblici (trascrizioni, iscrizioni, annotamenti) relativi a un soggetto, nel periodo decorrente dalla data di automazione della competente Conservatoria. La visura ipotecaria comprende un elenco di massimo di 30 formalità.

Differenza tra visura ipotecaria e catastale

Per ottenere informazioni sugli immobili è necessario rivolgersi al Catasto e/o alla Conservatoria RR.II.. I dati estraibili sono differenti e sono contenuti in due diversi documenti: le visure catastali e le visure ipotecarie.

La visura catastale è un documento ufficiale del Catasto che consente di individuare l’esatta ubicazione di un bene immobile (terreno o fabbricato) situato in Italia. La ricerca può essere svolta per immobile, attraverso i dati identificativi catastali, per persona fisica o giuridica, oppure per indirizzo.

Viene richiesta, ad esempio, in caso di trattative di compravendita immobiliare, oppure per il calcolo dell’IMU, della TARI e della TASI. Questo documento non è probatorio, non contiene i dati dell’atto notarile e la natura dei diritti, e le quote non sono tuttavia certe.

Per essere sicuri della titolarità giuridica di un immobile in capo ad una soggetto è necessario, quindi, richiedere una visura ipotecaria. Quest’ultima, come anticipato, è estraibile attraverso l’accesso alla banca dati della Agenzia delle Entrate Sister e viene realizzata attraverso i dati della Conservatoria RR.II. Contiene l’elenco completo degli atti relativi ad una persona, fisica o giuridica.

È molto importante confrontare e verificare i dati contenuti nelle visure ipotecarie con quelli presenti in Catasto. Le visure ipocatastali consentono di incrociare questi dati attraverso una contemporanea ricerca in Conservatoria RR.II. nel periodo automatizzato e una ispezione presso il Catasto.

Tipologie di visure ipotecarie

Esistono diversi tipi di visure ipotecarie che variano in base alle modalità di ispezione, ovvero le informazioni di cui si dispone, e ai dati in esse contenuti. A titolo esemplificativo e non esaustivo riportiamo alcune tipologie:

Visura ipotecaria persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Conservatoria
  • Cognome
  • Nome
  • Codice Fiscale

Visura ipotecaria persona giuridicaclose

Ti serviranno:

  • Conservatoria
  • Denominazione
  • Codice Fiscale

Visura ipocatastale per immobileclose

Ti serviranno:

  • Conservatoria
  • Catasto
  • Comune
  • Foglio
  • Particella o Mappale

Visura ipotecaria italia persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Cognome
  • Nome
  • Data di nascita
  • Codice Fiscale

Visura ipotecaria italia persona giuridicaclose

Ti serviranno:

  • Denominazione
  • Codice Fiscale

Visura protesti e pregiudizievoli persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Cognome
  • Nome
  • Data di nascita
  • Provincia di residenza
  • Codice Fiscale

Visura protesti e pregiudizievoli persona giuridicaclose

Ti serviranno:

  • Denominazione
  • Codice Fiscale
  • Sede legale

Analizziamone contenuto e funzione

  • Visura ipotecaria persona fisica e Visura ipotecaria persona giuridica – contengono l’elenco delle formalità o atti notarili intestati ad un persona fisica o una ditta individuale oppure una società o persona giuridica. Comprendono un elenco di massimo di n. 30 formalità. 
  • Visura ipotecaria immobile – l’ispezione è circoscritta all’unità immobiliare ed evidenzia l’elenco di tutte le formalità o atti notarili (es. compravendita, donazione, successione) nonché ipoteche e pregiudizievoli (es. decreto ingiuntivo, pignoramento, ipoteca giudiziale). Comprende un elenco di massimo di n. 30 formalità. 
  • Visura ipotecaria Italia persona fisica e Visura ipotecaria Italia persona giuridica – l’ispezione consente di verificare presso le Agenzie del Territorio di tutta Italia, relativamente ad un nominativo (persona fisica, ditta individuale o libero professionista, oppure persona giuridica, impresa e ente dotato di personalità giuridica), in quali Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatorie RR.II.) risulti censito.
  • Visura ipotecaria pregiudizievoli persona fisica e Visura ipotecaria pregiudizievoli persona giuridica – consente di verificare se a carico di un soggetto (persona fisica, ditta individuale o libero professionista oppure impresa, società di capitali o ente dotato di personalità giuridica), risultano o meno pregiudizievoli nel periodo decorrente dalla data di automazione della competente Conservatoria RR.II. fino alla data di aggiornamento.

A cosa serve la visura ipotecaria di un immobile

È necessario richiedere la visura ipotecaria, solitamente, nelle trattative preliminari di compravendita immobiliare, qualora sia necessario disporre di atti notarili relativi a un bene immobile, oppure in caso di azioni finalizzate al recupero di crediti e all’individuazione di gravami o pregiudizievoli su un immobile, terreno o fabbricato.

In caso di procedure legali di recupero crediti, contenziosi legali e atti esecutivi che colpiscono il patrimonio di un soggetto, risulta utile richiedere una visura ipotecaria legale persona fisica oppure una visura ipotecaria legale persona giuridica. Il documento viene eseguito con lo sviluppo di 3 formalità presenti nell’elenco sintetico e riporta in modo chiaro e sintetico il saldo attuale dei beni immobili di proprietà del soggetto di interesse.

Come leggere una visura ipotecaria

Le prime informazioni fornite dalla lettura di una visura ipotecaria sono quelle relative alla data e ora della richiesta e l’indicazione della Conservatoria presso la quale è stata svolta l’ispezione. Sono poi riportati in ordine i seguenti dati:

  • la tipologia di richiesta, ovvero per immobile, denominazione o dati anagrafici;
  • i dati della richiesta
  • la situazione aggiornamento, ovvero il periodo di informatizzazione, di recupero o di parziale recupero della Conservatoria di riferimento;
  • l’elenco degli omonimi, in quanto potrebbero esserci più omonimi o posizioni;
  • l’elenco cronologico delle formalità.

Per ogni formalità è specificata la data di trascrizione o iscrizione, il registro particolare (articolo) e registro generale (casella), il nominativo del Pubblico Ufficiale e la data di stipula, la tipologia di atto e il ruolo ricoperto dal soggetto (es. debitore o acquirente).


Non hai mai visto una visura ipotecaria?
SCARICA IL FAC SIMILE DI UNA VISURA IPOTECARIA


Quanto costa fare una visura ipotecaria?

L’Ufficio di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatoria dei Registri Immobiliari), così come il Catasto, prevedono il pagamento di tributi e tasse.

Questo significa che ogni documento richiesto all”Ufficio di Pubblicità Immobiliare, comprese le visure ipotecarie, ha un costo preciso.

Il costo delle tasse ipotecarie impostp dalla Agenzia delle Entrate è pari a 7,00 euro per ogni nominativo richiesto oppure per ciascuna unità immobiliare richiesta o ciascuna richiesta congiunta.

Dal 1° ottobre 2012, ai sensi dell’art. 6, c. 5-sexies, del decreto legge 2 marzo n. 16/2012, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge n. 44/2012, per la consultazione telematica della banca dati ipotecaria, è prevista una riduzione del 10%. L’importo dovuto è pari, quindi, a 6,30 euro.

Leggi anche >> Tributi sui servizi ipotecari: dal 2020 cambia la modalità di versamento

Per quanto riguarda la modalità di versamento questi tributi, dal 1° gennaio 2020 l’F24 Elide sostituirà l’F23. I versamenti previsti per i servizi ipotecari potranno avvenire esclusivamente con il modello “F24 versamenti con elementi identificativi (F24 ELIDE) oppure con le altre modalità previste dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 120473 del 28 giugno 2017.

Come richiedere una visura ipotecaria online

Adesso sapete in quali casi è utile consultare le visure ipotecarie, ma come richiederle? È possibile ottenere una visura ipotecaria online su Visure Italia.


ACQUISTA LA TUA VISURA IPOTECARIA


© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!

 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *