Quali sono i costi per il deposito di bilancio alla Camera di Commercio?

Quali sono i costi per il deposito di bilancio alla Camera di Commercio?

Il bilancio di esercizio permette di avere un resoconto della situazione patrimoniale, finanziaria ed economica della società. Quali sono i costi in caso di obbligo di deposito del bilancio? È possibile estrarre online i bilanci depositati? Tra questi è compreso anche il bilancio integrale? In questo articolo diamo risposta anche a queste domande.

Deposito di bilancio integrale: quali sono i costi?

Il bilancio di esercizio, in base alla normativa fissata dal Codice civile (artt. 24232435bis c.c.), è un documento contabile che rappresenta in modo chiaro, veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico di una società.

Viene redatto alla fine di ciascun esercizio ed è costituito da:

  • stato patrimoniale
  • conto economico
  • nota integrativa

A questi si aggiungono anche alcuni allegati esterni al bilancio, ovvero la relazione sulla gestione degli amministratori, le relazioni del collegio sindacale e revisore contabile.

Per approfondire >> Cos’è il bilancio di esercizio di una società?

Chi è obbligato a depositare il bilancio di esercizio

L’obbligo di redazione del bilancio è previsto per i seguenti soggetti:

  • S.p.a. – Società per azioni
  • S.r.l. – Società a responsabilità limitata
  • S.a.p.A. – Società in accomandita per azioni
  • Società cooperativa
  • Società estere con sede in Italia
  • Geie
  • Consorzi con qualifica di confidi
  • Contratti di Rete di Imprese
  • Aziende speciali e Istituzioni di Enti Locali
  • Startup innovative

Tale obbligo non è, invece, stabilito per le società di persone, le quali devono predisporre solo un rendiconto annuale esente da deposito e pubblicità.

La funzione del bilancio di esercizio

La funzione principale del bilancio è quella di accertare periodicamente la situazione del patrimonio e della redditività di una società. In particolare, attraverso la sua consultazione

  • i soci hanno le informazioni contabili sufficienti per valutare l’andamento degli affari sociali;
  • i creditori sociali hanno un quadro della consistenza patrimoniale della società..

Il bilancio svolge un ruolo così tanto importante da aver spinto il Legislatore a prevedere espressamente l’obbligo di redazione e di deposito nel Registro delle Imprese, entro 30 giorni dalla sua approvazione.

L’art. 2435 del Codice civile stabilisce, infatti, che: “Entro trenta giorni dall’approvazione una copia del bilancio, corredata dalle relazioni previste dagli articoli 2428 e 2429 e dal verbale di approvazione dell’assemblea o del consiglio di sorveglianza, deve essere, a cura degli amministratori, depositata presso l’ufficio del registro delle imprese o spedita al medesimo ufficio a mezzo di lettera raccomandata“.

I costi per il deposito del bilancio

Il bilancio deve essere, quindi, depositato presso il Registro delle Imprese (art. 2188 c.c.). Quest’ultimo è un pubblico registro nel quale si iscrivono i soggetti, gli atti e i fatti previsti dalla legge, relativi alla vita dell’impresa. È istituito presso le Camere di commercio e tutti gli adempimenti (deposito, iscrizione) devono essere effettuati presso le stesse.

L’art. 31 della L. 340/2000 e successive modifiche ha previsto che i bilanci devono essere depositati esclusivamente in formato digitale e per via telematica o su supporto informatico.

I costi per il deposito in Camera di commercio si suddividono in:

  • imposta di bollo, dovuta nella misura fissa di € 65,00 per l’intera pratica, a prescindere dagli allegati.
  • diritti di segreteria: pari a 62,70 € per il deposito del bilancio e dell’elenco soci con modalità telematica o 92,70 € per il deposito del bilancio e dell’elenco soci mediante supporto informatico digitale allo sportello camerale.

Le cooperative sociali, iscritte all’Albo nella relativa sezione, devono corrispondere 32,70 € (e 47,70 € in caso di presentazione su supporto informatico digitale allo sportello camerale) per il diritto di segreteria, mentre sono esenti dall’imposta di bollo.

Per le start up innovative, iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese, il deposito del bilancio è esente dall’imposta di bollo e dai diritti di segreteria fino al quinto anno di iscrizione.

Per approfondire leggi >> Manuale per il deposito bilanci al Registro delle Imprese

Richiedere online il bilancio integrale di esercizio

È possibile estrarre online i bilanci depositati. Tra questi non rientra, però, il bilancio integrale di esercizio delle società di capitali.

Il bilancio integrale di esercizio, anche se è un documento ufficiale, non è disponibile nella banca dati di InfoCamere del Registro Imprese delle Camere di Commercio. Quest’ultima rendere disponibili, infatti, solo i bilanci ottici di esercizio nei quali non sono presenti però tutti i documenti che compongono il bilancio integrale.

La nota integrativa e la relazione sulla gestione sono presenti, infatti, solo nei bilanci integrali. Questi sono resi disponibili da VisureItalia, Distributore Ufficiale InfoCamere, in due versioni:

Bilancio integrale una annualità > documento redatto secondo la IV Direttiva Europea UE che fa riferimento ai dati aggiornati all’ultimo anno unitamente alla nota integrativa ed alla relazione finale.

Bilancio integrale tre annualità > documento che analizza le ultime tre annualità di bilancio facendo un confronto tra lo stato patrimoniale, il conto economico ed il rendiconto finanziario degli ultimi tre anni.

 

Social Media & Community Manager

Ho conseguito la laurea in Economia e Gestione Aziendale e da cinque anni mi occupo di digital marketing. Sono responsabile del blog SmartFocus e gestisco i canali social di VisureItalia® curando i rapporti con la community dei lettori. Ogni giorno mi informo su nuove normative in campo fiscale, tributario o economico e mi piace condividere le mie conoscenze con i nostri lettori.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

2 commenti per "Quali sono i costi per il deposito di bilancio alla Camera di Commercio?"

  • home design srls ha detto:

    Salve, è possibile che il mio commercialista per il secondo consecutivo mi ha fatto pagare 674,00 euro per questa operazione essendo un srls?

    • Redazione ha detto:

      Buongiorno, ha chiesto conferma al suo Commercialista di quali costi sono ricompresi nella cifra da lei pagata? Magari sono inclusi dei costi ulteriori rispetto quelli previsti per il deposito del bilancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *