Quando una casa ha la categoria catastale A/8?

Quando una casa ha la categoria catastale A/8?

La categoria catastale A8, come la A1 e la A9, fa riferimento a degli immobili considerati di lusso. Nel nostro articolo ti spieghiamo in breve quali sono i requisiti e le caratteristiche principali di questa categoria.

Stai per scoprire:

  1. Quali sono gli immobili con categoria catastale A8?
  2. Vuoi scoprire la categoria catastale di un immobile?
  3. Quali sono le caratteristiche della categoria A8?
  4. Quali sono le differenze con la categoria A7?
  5. Quali categorie catastali sono escluse dal superbonus 110%?
  6. Categoria catastale a8 e prima casa

Quali sono gli immobili con categoria catastale A8?

La categoria catastale A8 identifica la villa, ossia un immobile di lusso dotato di alcuni comfort esclusivi. Tra questi, ad esempio, rientrano un giardino molto ampio di pertinenza e spazi dedicati alla servitù o a costruzioni ausiliare per depositi e autorimesse. Gli altri vantaggi di questa categoria sono l’estensione della superficie degli ambienti della casa e l’indipendenza rispetto ad altre strutture immobiliari vicine.

Vuoi scoprire la categoria catastale di un immobile?

Questa informazione è riportata nella visura catastale, sia se la ricerca viene eseguita sull’intestatario dell’immobile sia se è svolta con i dati catastali dello stesso:

Visura catastale immobileclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Comune
  • Foglio
  • Particella o Mappale
  • Subalterno

Visura catastale persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Cognome
  • Nome
  • Codice Fiscale

Visura catastale persona giuridicaclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Denominazione
  • Codice Fiscale

La visura catastale immobile è estratta dal portale Sister dell’Agenzia delle Entrate attraverso una ricerca eseguita con i dati catastali dell’unità immobiliare. Oltre alla categoria catastale, questo documento indica anche:

  • superficie catastale in metri quadri,
  • classe e rendita catastale,
  • dati anagrafici degli intestatari dell’immobile,
  • natura e quote dei diritti reali,
  • variazioni catastali,
  • note sugli atti di provenienza.

D’altra parte se la ricerca è svolta su un soggetto, si può optare per una visura catastale per persona fisica e giuridica. Quest’ultima permette di visionare quanto risulta al Catasto sugli immobili intestati ad una persona. Oltre alla categoria, poi, i dati indicati nel documento saranno i seguenti:

  • dati catastali degli immobili,
  • superfici catastali,
  • rendita catastale,
  • intestatari degli immobili e relative quote.

Quali sono le caratteristiche della categoria A8?

Riportiamo le caratteristiche e i requisiti che identificano questa categoria catastale:

Superficie commerciale superiore ai 230 mq
Presenza di almeno 3 servizi igienici
Ampio giardino
Presenza di appartamenti o strutture per il personale di servizio
Presenza di costruzioni ausiliarie per autorimesse o depositi

Quali sono le differenze con la categoria A7?

La categoria A7 identifica le abitazioni in villini, cioè fabbricati con caratteristiche costruttive, tecnologiche e di rifiniture di uno di tipo civile o economico. Devono inoltre essere dotati, per tutte o parte delle unità immobiliari, di aree esterne con uso esclusivo come ad esempio un giardino. Sono parte della categoria in oggetto anche le unità immobiliari che appartengono a fabbricati a schiera e quelle di consistenza inferiore a quella delle abitazioni in villini.

Gli stessi immobili, poi, devono essere conformi ai parametri con riferimento a ogni zona territoriale omogenea e al numero delle unità immobiliari abitative comprese nel fabbricato (tranne quelli a schiera) oltre il quale l’immobile non è classificabile in A7. Inoltre, non si prevede la compresenza di unità immobiliari a destinazione commerciale o a destinazione diversa da quelle facenti parte delle categorie C/6 e C/7.

Quali categorie catastali sono escluse dal superbonus 110%?

Si può usufruire del superbonus 110% per interventi (trainanti e trainati) fatti su immobili residenziali alla data di inizio lavori. Nello specifico, restano esclusi dal beneficio gli immobili appartenenti a categoria catastale:

  • A1 (abitazioni di tipo signorile) ossia unità immobiliari in zone di pregio con caratteristiche costruttive, tecnologiche e di rifiniture superiori a quello dei fabbricati di tipo residenziale,
  • A8 (abitazioni in ville), ossia gli immobili caratterizzati dalla presenza di parco e/o giardino, costruite in zone urbanistiche destinate a tali costruzioni o in zone di pregio con caratteristiche costruttive e di rifiniture di pregio.

Categoria catastale A8 e prima casa

Come specificato nel sito dell’Agenzia delle Entrate, l’agevolazione non è ammessa per l’acquisto di un’abitazione con categoria:

  • A/1 (abitazioni di tipo signorile),
  • A/8 (ville)
  • A/9 (castelli e palazzi di pregio storico e artistico).

Usufruiscono delle agevolazioni, invece, le abitazioni con le seguenti categorie catastali:

  • A/2 (abitazioni di tipo civile)
  • A/3 (abitazioni di tipo economico)
  • A/4 (abitazioni di tipo popolare)
  • A/5 (abitazione di tipo ultra popolare)
  • A/6 (abitazione di tipo rurale)
  • A/7 (abitazioni in villini)
  • A/11 (abitazioni e alloggi tipici dei luoghi).

Le agevolazioni, inoltre, spettano anche per l’acquisto delle pertinenze, classificate o classificabili nelle categorie catastali C/2 (magazzini e locali di deposito), C/6 (rimesse e autorimesse) e C/7 (tettoie), ma nei limiti di una pertinenza per categoria. La pertinenza, però deve essere destinata in modo durevole a servizio dell’abitazione principale e che quest’ultima sia stata acquistata beneficiando dell’agevolazione prima casa.

Potrebbe interessarti anche >> Catasto A2 e A3: qual è la differenza tra queste categorie?

 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Un commento su per "Quando una casa ha la categoria catastale A/8?"

  • geom. Anna Maria Cornuda 18-02-1954 ha detto:

    Io ho una casa a schiera e ho 4 bagni, non per questo è una A/8 !!!
    In più di alcune abitazioni per disabili ho installato un ascensore ma questo non fa certamente una abitazione in A/8 !!!
    Nelle zone sottoposte a vincolo ambientale NON SI POSSONO ESEGUIRE RAMPE DI ACCESSO AI GARAGE INTERRATI, quindi uno trova la soluzione “obbligata” di installare un elevatore per automobili.
    Il mio cliente rischia di non poter accedere al 110% causa l’ingiusta classificazione del Catasto !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *