Informazioni catastali: cosa sono e dove trovarle?

Informazioni catastali: cosa sono e dove trovarle?

Le informazioni catastali forniscono i dati principali di un immobile e sono contenuti nella visura catastale. Vediamo nel dettaglio cosa sono, a cosa servono e come leggerle nel modo giusto.

INDICE:

  1. Cosa sono le informazioni catastali e a cosa servono?
  2. Come trovare le informazioni catastali?
  3. Come richiedere la visura catastale di un immobile online?
  4. Che cos’è e a cosa serve la visura catastale?

Cosa sono le informazioni catastali e a cosa servono?

Come hai letto in precedenza, le informazioni catastali di un immobile identificano una determinata proprietà all’interno del Catasto, ossia l’inventario di tutti i beni immobili, terreni o fabbricati, presenti sul territorio dello Stato e appartenenti a soggetti privati e pubblici.

Vengono richiesti ai proprietari di un immobile per diversi motivi, soprattutto per effettuare la voltura energetica di un immobile, la richiesta di TARI e altro.

Ecco un esempio di visura per immobile:

Informazioni catastali nella visura catastale per immobile

Tra i dati della visura di un immobile rientrano gli identificativi catastali dello stesso. Scoprili nel dettaglio.

Dati della richiesta

Nella sezione “Dati della richiesta” puoi trovare le informazioni seguenti:

  • Comune catastale: indica il confine territoriale individuato catastalmente che coincide con il corrispondente confine amministrativo del comune. In genere, il codice del comune si compone di 4 caratteri che combaciano con quelli del codice fiscale (dal 12° al 15° carattere);
  • Sezione amministrativa (soltanto per il Catasto fabbricati): di solito non viene richiesta perché indica la suddivisione del territorio del Comune catastale presente solo in alcuni contesti territoriali. Viene identificata con una lettera;
  • Sezione censuaria (soltanto per il Catasto terreni): contraddistinta da una lettera, anche questo di solito è un dato che non viene richiesto perché indica la suddivisione del territorio del Comune catastale presente solo in alcuni Comuni.

Dati identificativi

Vediamo quali sono le informazioni comprese all’interno della sezione “Dati identificativi“:

  • Sezione urbana (per il solo Catasto fabbricati): si tratta di un dato spesso non richiesto perché fa riferimento ad un’ulteriore suddivisione del territorio comunale presente, indipendentemente dall’esistenza della sezione amministrativa, solo in alcuni Comuni. Viene identificata da un massimo di 3 caratteri;
  • Foglio: espresso in numeri, si tratta di un dato obbligatorio perché consente di individuare la zona di ubicazione dell’immobile. Identifica una determinata porzione di territorio nel Comune che il Catasto rappresenta nelle proprie mappe cartografiche;
  • Particella: conosciuta anche come mappale, è un dato obbligatorio perché rappresenta all’interno del foglio una porzione di terreno o il fabbricato e l’eventuale area di pertinenza. Viene contrassegnata, tranne rare eccezioni, da un numero. Mentre il foglio consente di individuare la zona di appartenenza, la particella rappresenta all’interno del catasto una specifica costruzione (come un’abitazione) o terreno.
  • Denominatore: è un dato eventualmente presente solo per determinati immobili che appartengono al Catasto fondiario, ovvero le province di Trieste e Gorizia e porzioni di quelle di Udine e Belluno;
  • Subalterno: in riferimento al Catasto dei Fabbricati, questo dato identifica, se è presente, la singola unità immobiliare esistente in una particella. Cos’è un’unità immobiliare urbana? È l’elemento minimo inventariabile che ha autonomia reddituale e funzionale. Se sono presenti diverse unità immobiliari (come appartamenti in un palazzo) all’interno di un fabbricato, quindi, ciascuna di esse sarà identificata da un subalterno. Se invece il fabbricato si compone di un’unica unità immobiliare (ad esempio una villetta), il subalterno potrebbe essere assente. Nel caso di un terreno, inoltre, dove presente essenzialmente si riferisce ai fabbricati ex rurali.

Come trovare le informazioni catastali?

È possibile reperire le informazioni catastali di un immobile in diversi modi. Si può richiedere una visura telematica tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate, ma è necessario essere in possesso delle credenziali SPID oppure del codice PIN o smart card.

Se invece vuoi ottimizzare i tempi, puoi richiedere la visura catastale online su VisureItalia in pochi click.

Come ottenere la visura catastale di un immobile online?

La visura catastale immobile effettua la ricerca nel Catasto attraverso i dati catastali dell’immobile (foglio, particella, subalterno) e consente di conoscere i dati del proprietario (persona fisica o persona giuridica), la natura e quota dei diritti reali e i dati catastali dell’immobile, come ad esempio la categoria catastale, la rendita, la superficie e i vani.

Visura catastale persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Cognome
  • Nome
  • Codice Fiscale

Visura catastale persona giuridicaclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Denominazione
  • Codice Fiscale

Visura catastale immobileclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Comune
  • Foglio
  • Particella o Mappale
  • Subalterno

Visura catastale per indirizzoclose

Ti serviranno:

  • Provincia
  • Comune
  • Indirizzo o Localita
  • Piano
  • Destinazione


Come avrai appena notato puoi richiedere diversi tipi di visure e questo varia in base alle informazioni che possiedi. Se ad esempio non conosci i dati catastali puoi richiedere una visura per soggetto (persona fisica o giuridica). Quando invece conosci i dati catastali, la visura che fa per te è quella per immobile. Infine, se sei in possesso dell’indirizzo puoi richiedere la visura catastale per indirizzo.

Che cos’è e a cosa serve la visura catastale?

Quando dobbiamo calcolare l’Imu e la Tasi, abbiamo necessità di individuare la rendita catastale dell’immobile, ossia il valore di reddito che l’Agenzia delle Entrate attribuisce a uno specifico immobile, utile per comprendere la base fiscale sulla quale vengono calcolate le imposte sulla proprietà, quella di registro o sui redditi.

La rendita catastale si può reperire nella visura catastale, cioè il documento che contiene tutti i dati di un edificio o unità immobiliare.

Richiedere una visura catastale è utile in diversi casi, come ad esempio:

  • nella trattativa preliminare di compravendita
  • quando servono dei documenti per il calcolo dell’ICI o per la dichiarazione dei redditi
  • in attività di ricerca immobiliare per acquisto o locazione
  • in caso di ricerca di beni immobili estesa a tutto il territorio italiano.

 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.