Categoria catastale C6: cosa significa e requisiti degli immobili

Categoria catastale C6: cosa significa e requisiti degli immobili

Individuare la giusta categoria di un immobile è un passaggio fondamentale che determina il pagamento delle tasse. Nel nostro sistema fiscale, infatti, ad una classe di appartenenza di un fabbricato corrisponde anche un preciso peso fiscale imponibile. Vediamo nello specifico cosa si intende per categoria catastale C6 e quali sono i requisiti in base ai quali un fabbricato appartiene a tale classe di immobili.

INDICE:

  1. Cos’è la categoria catastale?
  2. Come si fa a sapere la categoria catastale?
  3. Quali sono i requisiti della categoria catastale C6?

Cos’è la categoria catastale?

La categoria catastale, identificata da una lettera, ha la funzione di classificare gli immobili per attribuire loro una determinata rendita catastale. Ciascuna categoria riunisce delle specifiche tipologie di immobili che presentano caratteristiche strutturali, costruttive e d’uso simili.

Inoltre, ogni categoria è composta da varie “sottocategorie”, ognuna delle quali è contraddistinta dalla lettera della categoria di appartenenza seguita da un numero. Nello specifico, il nostro ordinamento prevede che le categorie catastali siano 6 e che ognuna di esse sia rappresentata da una lettera dalla A alla F secondo questo raggruppamento:

  • ordinaria, suddivisa nei gruppi A, B, C;
  • speciale, compresa nel gruppo D;
  • particolare, raccolta nel gruppo E;
  • entità urbane, definita nel gruppo F.

Come si fa a sapere la categoria catastale?

Per conoscere questa informazione basta richiedere una visura catastale. Tale dato è reperibile sia se la visura viene fatta sull’intestatario dell’immobile sia se è svolta attraverso i dati catastali dell’immobile:

Visura catastale immobileclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Comune
  • Foglio
  • Particella o Mappale
  • Subalterno

Visura catastale storica persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Cognome
  • Nome
  • Codice Fiscale

Visura catastale persona giuridicaclose

Ti serviranno:

  • Ufficio Catasto
  • Catasto
  • Denominazione
  • Codice Fiscale

La visura catastale immobile è un documento estratto direttamente dal portale Sister dell’Agenzia delle Entrate con una ricerca eseguita attraverso i dati catastali dell’unità immobiliare. Oltre alla categoria catastale, i dati contenuti nella visura catastale online immobile sono:

  • superficie catastale in metri quadri,
  • classe e rendita catastale,
  • dati anagrafici degli intestatari dell’immobile,
  • natura e quote dei diritti reali per gli intestatari,
  • variazioni catastali,
  • note sugli atti di provenienza.

Se la ricerca, invece, viene svolta su un soggetto, si può richiedere una visura catastale per persona fisica e giuridica. Quest’ultima consente di estrarre in tempo reale quanto risulta all’Ufficio del Catasto circa gli immobili intestati ad una persona. In questo caso, oltre alla categoria catastale, i dati contenuti nel documento saranno:

  • dati catastali degli immobili,
  • superfici catastali,
  • rendita catastale,
  • intestatari degli immobili e relative quote.

Quali sono i requisiti della categoria catastale C6?

Fanno parte del gruppo catastale C6 i box per auto, posti auto scoperti, garage, rimesse per autoveicoli o imbarcazioni e autorimesse. Per quanto riguarda queste ultime, inoltre, si prevede che appartengano alla categoria catastale C6 soltanto se sono state costruite appositamente per questo scopo, non hanno fini di lucro e non possono avere una destinazione d’uso diversa, a meno che non siano apportate delle notevoli trasformazioni.

Che cosa è un garage accatastato C6?

Come abbiamo visto, nella categoria catastale C6 rientrano anche il garage e i posti auto. Tuttavia, bisogna avere alcuni requisiti per poter utilizzare la categoria di cui sopra per il garage. Secondo la normativa in vigore, infatti, il garage può essere accatastato in C6 soltanto se:

  • non è a scopo di lucro;
  • è costruito con destinazione d’uso come garage. Per utilizzarlo diversamente, infatti, sarebbe necessario apportare delle modifiche radicali. 

Potrebbe interessarti anche >> Accatastamento C2: tutto quello che c’è da sapere

 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

4 commenti per "Categoria catastale C6: cosa significa e requisiti degli immobili"

  • Michele Giammona ha detto:

    Vorrei acquistare un immobile con categoria C1 che vorrei adibire ad uso box privato. E’ possibile farlo?

    • Redazione ha detto:

      Buongiorno Michele, per capire se questa trasformazione sia possibile è necessario verificare il piano urbanistico della zona in cui è ubicato l’immobile. Le suggeriamo di rivolgersi all’Ufficio tecnico del Comune per avere maggiori informazioni in merito. Cordiali saluti.

  • alfonsina adinolfi ha detto:

    mi vendono una propieta c6 senza specificare box o garage io posso mettere un blocco a terra per non far parcheggiaredavanti al cosiddetto box

    • Redazione ha detto:

      Buongiorno Alfonsina, le suggeriamo di chiedere informazioni presso il Comune in cui è ubicata l’unità immobiliare oppure, se il box si trova all’interno di un condominio, di verificare quanto previsto dal regolamento condominiale. Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *