Come verificare la presenza di ipoteche o pignoramenti

Come verificare la presenza di ipoteche o pignoramenti

Prima di acquistare una casa è buona norma effettuare una serie di controlli, in modo da essere sicuri, ad esempio, che non sia gravata da ipoteca o sottoposta a pignoramento. Com’è possibile verificare se l’immobile è sicuro o meno? La risposta la troviamo nelle visure ipotecarie.

Controllare la presenza di ipoteche o pignoramenti

Le visure ipotecarie forniscono informazioni importanti sulla condizione legale di un immobile. Questi documenti consentono di accertare lo stato del patrimonio immobiliare di un soggetto verificando in tutta Italia la titolarità giuridica su beni immobili e rilevando eventuali gravami, vincoli, servitù, ipoteche o iscrizioni e trascrizioni pregiudizievoli.

Le tipologie di formalità presenti nella banca dati ipotecaria sono: le trascrizioni, le iscrizioni e le annotazioni.

Trascrizioni
Riguardano, generalmente, gli atti di trasferimento o costituzione di diritti su beni immobili. La persona oggetto dell’ispezione può comparire, quindi, come parte “a favore” o come parte “contro”. L’ispezione delle trascrizioni consente di visionare anche quelle relative ad atti di costituzione di vincoli, come i pignoramenti.

Iscrizioni
Consentono di visionare le formalità relative alla costituzione di ipoteche su immobili derivanti, per esempio, da contratti di finanziamento.

Annotazioni
Sono costituite da quelle formalità che modificano precedenti trascrizioni, iscrizioni o annotazioni, come le cancellazioni di ipoteche e di pignoramenti.

Dove si fanno le visure ipotecarie e chi può richiederle

La Conservatoria dei Registri Immobiliari ha il compito di raccogliere, conservare, pubblicare e rendere disponibili per la consultazione tutte le vicende che riguardano un immobile, come il trasferimento di diritti reali tra soggetti nonché l’iscrizione di gravami o pregiudizievoli, come ipoteche, pignoramenti o domande giudiziali.

È necessario, quindi, rivolgersi alla Conservatoria, oggi chiamata Servizi di pubblicità immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, per richiedere le visure ipotecarie.

Chiunque può liberamente consultare i documenti depositati in Conservatoria. Si tratta di un registro pubblico, proprio per rendere sicura circolazione dei beni immobili.

In questo modo tutti possono conoscere se un immobile è realmente libero ed acquistabile o se, al contrario, è gravato da diritti e vincoli a favore di terzi. Attraverso la Conservatoria è possibile verificare, quindi, la presenza di ipoteche o pignoramenti.

Come ottenere una visura ipotecaria

In base alle informazioni che vogliamo ottenere è possibile distinguere diversi tipi di visure ipotecarie. La ricerca può essere eseguita, infatti, su un soggetto, persona fisica o giuridica, o su un immobile.

Visura ipotecaria persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Conservatoria
  • Cognome
  • Nome
  • Codice Fiscale

Visura ipotecaria persona giuridicaclose

Ti serviranno:

  • Conservatoria
  • Denominazione
  • Codice Fiscale

Visura ipocatastale per immobileclose

Ti serviranno:

  • Conservatoria
  • Catasto
  • Comune
  • Foglio
  • Particella o Mappale

In ogni caso, come anticipato, questi documenti vengono acquisiti presso l’ex Conservatoria Registri Immobiliari in tutta Italia e la richiesta può avvenire anche online.

La visura ipotecaria persona fisica e la visura ipotecaria persona giuridica consentono di ottenere l’elenco di tutti gli atti pubblici (trascrizioni, iscrizioni, ipoteche, pignoramenti) relativi ad un soggetto e trascritti presso una sola Conservatoria RR.II. nel periodo automatizzato. È necessario, quindi, conoscere preventivamente a quale Conservatoria fa capo il Comune in cui è ubicato l’immobile che vogliamo verificare. Potete trovare un elenco dei Comuni di competenza nella nostra dispensa sulla Conservatoria. Per la richiesta, oltre a questo dato, è necessario indicare: nome e cognome, codice fiscale, sesso, data, Comune e provincia di nascita per la persona fisica; oppure, denominazione e codice fiscale per la persona giuridica.

Se vogliamo conoscere solo le trascrizioni e iscrizioni “contro” un soggetto, ovvero se risultano o meno gravami (ipoteche volontarie, servitù, vincoli) o pregiudizievoli (ipoteche legali, ipoteche esattoriali, fallimenti, pignoramenti, citazioni, decreti ingiuntivi, costituzione di fondo patrimoniale, ..), è necessario richiedere una visura ipotecaria pregiudizievoli.

Quando l’ispezione ipotecaria viene svolta invece direttamente sull’immobile, è possibile richiedere una visura ipocatastale per immobile a partire dei seguenti dati: Conservatoria, Catasto Terreni o Fabbricati, Comune, identificativi catastali (foglio, particella o mappale, subalterno).

 

Sono un avvocato del Foro di Cagliari, specializzato in materia di diritto civile e, in particolare, in diritto di famiglia e minori, recupero del credito e risarcimento del danno. Da oltre 15 anni metto a disposizione dei Clienti le mie competenze specialistiche e attraverso SmartFocus voglio aiutare persone e le imprese a capire i problemi connessi con il recupero di un credito nei confronti di un debitore.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

0 commenti per "Come verificare la presenza di ipoteche o pignoramenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *