Carta Nazionale dei Servizi: a cosa serve?

Carta Nazionale dei Servizi: a cosa serve?

La Carta Nazionale dei Servizi, nota anche come CNS, è uno strumento informatico di identificazione a microprocessore contenente un certificato di firma digitale di autenticazione in rete. Utilità e vantaggi per i cittadini e le imprese.

Carta nazionale dei servizi

Carta Nazionale Servizi

Perché è utile la Carta Nazionale dei Servizi?

È possibile richiedere la carta in Camera di Commercio, che la rilascerà sotto forma di Smart Card o di chiavetta USB. Questo dispositivo integrato risulta molto utile per le seguenti ragioni:

  • ad un utente in generale, da intendersi come pubblico cittadino (persona fisica), permette una identificazione certa in rete e di consultare i dati personali resi disponibili dalla Pubblica Amministrazione direttamente su sito web;
  • a chi ha una carica all’interno di un’impresa consente di firmare digitalmente documentazione di tipo informatico, come per esempio fatture, contratti, documenti relativi la presentazione del bilancio e di accedere in rete ai servizi della Pubblica Amministrazione.

Quali servizi contiene la Carta Nazionale dei Servizi?

Tra i servizi contenuti all’interno della CNS, si trovano:

  • Certificato digitale: equivale a un documento d’identità (ad esempio carta d’identità o passaporto) in formato elettronico e identifica in maniera digitale una persona fisica o un’entità. Così come i documenti cartacei, anche il certificato digitale ha una validità temporale, al di fuori della quale risulterà scaduto. Esso viene emesso da un’apposita autorità di certificazione, riconosciuta secondo standard internazionali, che garantisce la validità delle informazioni riportate nel certificato. I certificati delle Carte Nazionali dei Servizi hanno una validità pari a 3 anni. Una volta che i certificati saranno scaduti, non sarà più possibile rinnovarli e si dovrà richiedere una nuova CNS. Pertanto, nei 90 giorni prima della scadenza sarà indispensabile che il soggetto o l’azienda interessata proceda al rinnovo per ulteriori 3 anni, esclusivamente online sul sito web card.infocamere.it.
  • La firma digitale equivale ad una firma autografa apposta su carta in formato elettronico. Entrambe hanno lo stesso valore legale. Grazie alla sua apposizione è possibile sottoscriverne il contenuto, assicurarne la provenienza e garantire l’inalterabilità delle informazioni in esso contenute. Si ricorda che la sua funzione è proprio quella di garantire autenticità, integrità e validità di un documento.

Procedura per ottenere la Carta Nazionale dei Servizi

Per richiedere una Carta Nazionale dei Servizi con funzioni di firma digitale sarà necessario presentare specifica richiesta – recandosi di persona o direttamente tramite prenotazione tramite Web – nella propria Camera di Commercio. Affinché possano essere avviate le pratiche proprie della fase di emissione e consegna del certificato/kit di firma e, dunque, perché si possa andare incontro ad un esito positivo della richiesta, è obbligatorio essere in possesso delle seguente documentazione:

  • documento di identità in corso di validità, tranne la carta d’identità in formato elettronico;
  • codice fiscale;
  • indirizzo di posta elettronica valido.

Si precisa che per effettuare la richiesta della Carta Nazionale dei Servizi, i cittadini, le imprese o le nuove aziende possono, in alternativa, rivolgersi per esempio anche a professionisti, commercialisti, consulenti del lavoro, agenzie di servizi, associazioni di categoria, ovvero quei soggetti esterni accreditati con i quali è stata appositamente attivata una collaborazione proprio per agevolare le eventuali aziende ed utenti interessati.

Importante: in fase di rilascio, oltre al dispositivo CNS, l’utente riceve una cartellina contenente una copia del contratto firmato, e tre codici, ovvero il codice PIN, il codice PUK che potrebbe essere necessario sia in caso di revoca dei certificati, sia in caso di blocco del dispositivo, e il codice utente che permette la sospensione temporanea dei certificati. Non bisogna sottovalutare l’importanza del codice PIN, vera e propria chiave personale per accedere in forma sicura, veloce e facile a un numero sempre maggiore di servizi, in grado di garantire la privacy, la sicurezza dei dati e la tua identificazione.

Caratteristiche delle Smart Card e Token USB

Per poter usufruire del sistema di firma digitale, è indispensabile possedere dei dispositivi hardware e software che consentono di sottoscrivere la documentazione informatica. Quali sono questi dispositivi? Infocamere fornisce Smart Card e Token USB, il cui rilascio è soggetto al pagamento di diritti di segreteria. Analizziamo brevemente le loro caratteristiche di base:

  • Smart Card: è potente, versatile, conforme alle specifiche tecniche della CNS e soddisfacente nel rispetto delle norme vigenti relative alla firma digitale qualificata. Dal punto di vista del formato è molto simile ad una carta di credito, dalla quale però differisce perché al suo interno è inserito un apposito microchip crittografico atto a generare e a custodire i certificati digitali dell’utente o dell’azienda. Come si usa questa tipologia di dispositivo? Per un corretto funzionamento è necessario dotarsi di un lettore di smart card collegato ad un computer e relativi driver e un programma informatico disponibile gratuitamente da www.card.infocamere.it (file protector o dike). Lettore e PIN, ottenibili in modo semplice e rapido, sono necessari per accedere ai servizi on-line.
  • Token USB o chiavette: sono costituite da un chip analogo a quello delle Smart Card, ma differiscono da esse per il fatto che non necessitano di un lettore in quanto il software è presente all’interno del dispositivo stesso e dunque si connettono direttamente al PC mediante porta USB. Sono compatibili con Windows, Linux e MAC.

Le Smart Card e i Token USB, utilizzati per firma digitale e i servizi di identificazione, dispongono di microprocessori che si basano su standard previsti dalla legge, caratterizzati da avanzate tecnologie crittografiche in modo da assicurare elevati standard di sicurezza.

Help: ecco i contatti utili!

Si tenga presente che non è prevista assistenza tecnica, da parte dell’ufficio CNS, una volta rilasciate Smart Card o Token USB. In caso di necessità, sarà possibile fare riferimento a:

Questi contatti risultano utili anche per poter procedere con la sospensione o la revoca della CNS in caso di furto e/o smarrimento.

I vantaggi per le imprese della Carta Nazionale dei Servizi

Un vantaggio molto importante, riguarda il legale rappresentante di una impresa, al quale è consentito di consultare gratuitamente le informazioni sulla propria azienda contenute nel Registro Imprese. Nello specifico, riportiamo un elenco qui di seguito dei principali documenti che possono essere estratti:

Garanzie offerte dalla Carta Nazionale dei Servizi

La Carta Nazionale dei Servizi, come già accennato prima, consente di fruire dei servizi delle Pubbliche Amministrazioni e al contempo offre valide garanzie da tenere in considerazione: se da un lato offre sicurezza di accesso ai siti web delle Pubbliche Amministrazioni, dall’altro lato offre altrettanta sicurezza e confidenzialità nella consultazione dei servizi erogati dalle PA. Nel dettaglio, l’apposizione di una firma digitale su un documento garantisce:

  • autenticità, in quanto il firmatario corrisponde effettivamente all’utente che dichiara di essere;
  • integrità, da intendersi come indicazione precisa che il contenuto non è stato modificato o manomesso (dal momento in cui è stata apposta la firma digitale);
  • non ripudiabilità: impossibilità nel disconoscere il contenuto del documento.
© Riproduzione riservata
 

Content & Community Manager

Ho conseguito la laurea in Economia e Gestione Aziendale e da cinque anni mi occupo di digital marketing. Sono responsabile del blog SmartFocus e gestisco i canali social di VisureItalia® curando i rapporti con la community dei lettori. Ogni giorno mi informo su nuove normative in campo fiscale, tributario o economico e mi piace condividere le mie conoscenze con i nostri lettori.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

0 commenti per "Carta Nazionale dei Servizi: a cosa serve?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *