Tabella tributi catastali Agenzia delle Entrate

Tabella tributi catastali Agenzia delle Entrate

Le ispezioni catastali, così come i certificati e le volture, sono soggette al pagamento dei tributi catastali. La Circolare della Agenzia delle Entrate specifica nel dettaglio i costi da sostenere. Abbiamo quindi pensato di realizzare una dispensa gratuita contenente la tabella stabilita dall’Agenzia delle Entrate. In questo modo potrai capire quali sono i costi da sostenere.

I tributi catastali

L’accesso alle banche dati ipotecaria e catastale è disciplinato dalla Circolare Agenzia delle Entrate n. 4/2012. Questa illustra quanto introdotto dall’art. 6 del decreto legge n. 16 del 2012, c.d. Decreto Fiscale. Inoltre nella Circolare sono indicati anche gli importi relativi ai tributi speciali catastali.

La tabella trova applicazione dal 1° ottobre 2012 e prevede il pagamento per la consultazione degli atti del Catasto. Inoltre, sono indicate le tariffe per la presentazione degli atti di aggiornamento del Catasto Fabbricati.

Scarica la tabella tributi catastali

Download - Tabella tributi catastali

I servizi che prevedono i tributi catastali

Il pagamento dei tributi catastali è previsto ad esempio per:

  • visure catastali, ovvero quei documenti che individuano l’esatta ubicazione di un bene immobile;
  • estratto di mappa, permette di individuare l’ubicazione di un immobile rispetto ai confinanti;
  • voltura catastale, consente di aggiornare la ditta catastale a seguito di un atto pubblico (compravendita immobiliare, decreto di trasferimento, dichiarazione di successione, ecc..).

La nuova riscossione delle tasse ipotecarie e dei tributi catastali

Con il provvedimento Prot. n. 120473/2017 del 28.06.2017 sono state emanate disposizioni sulla riscossione delle tasse ipotecarie e dei tributi catastali da corrispondere agli Uffici Provinciali – Territorio. Particolarmente rilevanti le modalità di riscossione alternative al denaro contante. È previsto l’utilizzo di carte di debito o prepagate e di altri strumenti di pagamento elettronico.

A partire dal 1° luglio 2017, infatti, è stato infatti introdotto il modello F24 Versamenti con elementi identificativi (F24 ELIDE). Il modello F24 potrà essere utilizzato come modalità di pagamento per:

  • imposte e delle tasse ipotecarie;
  • tributi speciali catastali e relativi accessori;
  • interessi e delle sanzioni amministrative;
  • atti di aggiornamento catastali;
  • ogni altro corrispettivo dovuto agli Uffici Provinciali-Territorio connesso al rilascio di certificati, copie e attestazioni, estrazione dati e riproduzioni cartografiche.
FONTE: AGENZIA DELLE ENTRATE
 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

0 commenti per "Tabella tributi catastali Agenzia delle Entrate"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *