Scadenze fiscali di gennaio 2022: quali sono tutte le date del mese?

Scadenze fiscali di gennaio 2022: quali sono tutte le date del mese?

Con l’inizio dell’anno nuovo arrivano anche le scadenze fiscali previste per il mese di gennaio. Scopriamo insieme nel nostro ultimo articolo quali sono le date più significative da segnare sul calendario.

INDICE:

  1. Quali sono le scadenze fiscali di gennaio 2022?
  2. 12 gennaio
  3. 17 gennaio
  4. 20 gennaio
  5. 25 gennaio
  6. 26 gennaio
  7. 31 gennaio

Quali sono le date da segnare nel calendario delle scadenze fiscali di gennaio 2022?

Puoi consultare la tabella delle scadenze fiscali di gennaio 2022 pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate, che riporta gli adempimenti principali del mese:

CADENZE FISCALI
DI GENNAIO 2022
TIPOLOGIE DI
ADEMPIMENTI
12 gennaioComunicazioni (1)
17 gennaioVersamenti (50)
Comunicazioni (4)
Adempimenti contabili (3)
20 gennaioDichiarazioni (1)
Comunicazioni (4)
25 gennaioDichiarazioni (2)
26 gennaioVersamenti (1)
31 gennaioVersamenti (10)
Dichiarazioni (5)
Comunicazioni (8)
Richieste/domande/istanze (1)

12 gennaio

Scade in questo giorno la comunicazione agli uffici delle Amministrazioni dello Stato delle ritenute e somme corrisposte per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni.

17 gennaio

Entro il 17 gennaio i sostituti d’imposta devono effettuare i seguenti versamenti:

  • IRPEF: versamento delle ritenute alla fonte da parte dei sostituti d’imposta a titolo di acconto su redditi da lavoro dipendente e assimilati corrisposti a dicembre 2021 e delle addizionali comunali e regionali,
  • INPS: con il modello F24 bisogna pagare i contributi INPS a carico del datore di lavoro,
  • IVA: i contribuenti con obbligo di liquidazione mensile devono versare l’IVA di competenza del mese di dicembre 2021.

20 gennaio

Si riferiscono al 20 gennaio le scadenze di trasmissione della dichiarazione trimestrale IVA sulle operazioni effettuate al trimestre precedente per i soggetti passivi domiciliati fuori dall’UE che effettuano una prestazione di servizi di telecomunicazione.

25 gennaio

Al 25 gennaio scade la presentazione dell’INTRASTAT:

  • gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE,
  • gli operatori intracomunitari con obbligo trimestrale devono presentare gli INTRASTAT delle cessioni di beni e prestazioni di servizi rese nel quarto trimestre del 2021 nei confronti degli stessi soggetti.

26 gennaio

Questo è l’ultimo giorno utile per il ravvedimento del versamento acconto IVA 2021. Nello specifico, si tratta della regolarizzazione del versamento dell’acconto IVA per l’anno 2021 non effettuato entro il 27 dicembre dell’anno precedente (ravvedimento), con la maggiorazione degli interessi legali e della sanzione che si riduce a un decimo del minimo (ravvedimento breve).

31 gennaio

In conclusione, l’ultima giornata del mese è densa di appuntamenti fiscali, ecco i principali:

  • versamento da parte del sostituto di imposta della parte residua non trattenuta dal sostituto entro la fine dell’anno, con maggiorazione di 0,40 % mensile,
  • pagamento del superbollo auto, l’addizionale sul bollo auto per le proprietà di veicoli con potenza superiore a 185 Kv,
  • pagamento del bollo auto per chi è proprietario di autoveicoli,
  • versamento del pagamento del canone RAI per tutti quei soggetti ai quali non si addebita questo pagamento sulle fatture dell’energia elettrica,
  • presentazione della richiesta di esonero dal pagamento per la non detenzione di apparecchio in casa,
  • gli enti non commerciali e gli agricoltori devono versare l’IVA sugli acquisti intracomunitari effettuati a dicembre 2021,
  • per i contratti di locazione si prevedono i versamenti dell’imposta di registro per tutti i contratti a gennaio 2022 rinnovati tacitamente. 

Dichiarazioni da comunicare

  • comunicazione all’anagrafe tributaria dei dati sulle concessioni di aree demaniali marittime rilasciate nel 2021,
  • comunicazioni per tutti i soggetti che erogano donazioni per progetti culturali dell’ammontare delle erogazioni liberali emesse,
  • presentazione della relazione tecnica annuale dei centri CAF, in riferimento alle attività di assistenza fiscale e formazione del personale,
  • presentazione delle comunicazioni sulle spese sostenute dalle persone fisiche nel 2021 che riguardano le spese sanitarie tramite trasmissione al sistema tessera sanitaria.

 

Founder & CEO in VisureItalia®

Ho conseguito la laurea in Scienze Politiche e un Master in Gestione ed Amministrazione del patrimonio immobiliare degli enti ecclesiastici e religiosi. Dopo una lunga esperienza in ambito della gestione e messa a reddito di patrimoni immobiliari, nel 1999 ho intrapreso l’attività nel settore delle informazioni immobiliari, collaborando con i principali istituti di credito e gli enti di riscossione. Su SmartFocus aiuto i nostri lettori a capire quali problemi possono essere collegati con le attività di acquisto, vendita o locazione di un immobile.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.