Fedina penale sporca: in questo caso si può andare all’estero?

Fedina penale sporca: in questo caso si può andare all’estero?

Ti piacerebbe partire in vacanza per vivere una nuova avventura ma temi che i tuoi precedenti penali possano causarti non pochi problemi. In una situazione simile, quindi, ti chiedi se sia possibile andare all’estero con la fedina penale sporca. Continua a leggere il nostro articolo per trovare la risposta che cerchi!

INDICE:

  1. Cosa si intende per fedina penale?
  2. Chi ha precedenti penali può avere il passaporto?
  3. Come si controlla la fedina penale online?
  4. Chi ha precedenti penali può andare in America?

Cosa si intende per fedina penale?

Con fedina penale si fa riferimento al Casellario giudiziale, che iscrive tutte le condanne penali passate in giudicato, ossia i procedimenti penali definiti con sentenza di condanna o con decreto penale di condanna. Dal Casellario giudiziale risultano anche le sentenze di condanna a pena sospesa e quelle condanne per le quali è stato concesso il beneficio della non menzione.

Per ripulire la fedina penale, inoltre, si può ricorrere all’istituto della riabilitazione oppure all’estinzione del reato con lo strumento dell’incidente di esecuzione qualora si tratti, ad esempio, di sentenza di patteggiamento o di decreto penale di condanna.

Chi ha precedenti penali può avere il passaporto?

Nel caso in cui abbia una sola condanna con il beneficio della sospensione condizionale della pena, allora non dovrebbero esserci problemi nel rilascio del passaporto o della carta di identità valida per l’espatrio. Non è così, invece, se hai avuto una o più condanne non sospese. Infatti, l’art. 3 della legge n. 1185/1967, prevede l’impossibilità di conseguire il passaporto per “coloro che debbano espiare una pena restrittiva della loro libertà personale o soddisfare una multa o ammenda”.

In poche parole, se hai la fedina penale sporca, cioè se sei stato condannato dopo un procedimento penale ad una pena detentiva (reclusione o arresto) e/o ad una pena pecuniaria (multa o ammenda) e non l’hai ancora scontata, non è permesso l’ottenimento del passaporto.

Qualora fosse trascorso tanto tempo da quando hai commesso il reato e non hai ancora pagato la multa o l’ammenda, infine, potrebbe essere intervenuta la prescrizione della pena.

Si può andare all’estero con la fedina penale sporca?

In genere è possibile ad eccezione dei casi in cui si sia sottoposti a misura cautelare e, soprattutto, alla misura del divieto di espatrio. Sarebbe inoltre difficile partire all’estero in caso di condanna definitiva che prevede l’espiazione di una pena, per cui si dovrebbe richiedere l’autorizzazione al giudice dell’esecuzione.

Come si controlla la fedina penale online?

In caso di rifiuto del rinnovo del passaporto oppure di rilascio della carta di identità non valida per l’espatrio, bisogna capire quali precedenti penali risultano a tuo nome. Per avere un quadro completo della tua storia giudiziaria, puoi consultare la visura del Casellario giudiziale, disponibile online su VisureItalia:

Visura casellario giudizialeclose

Ti serviranno:

  • Cognome
  • Nome

Rilasciata dal Tribunale competente, la visura al Casellario giudiziale contiene tutte le iscrizioni in materia penale, civile ed amministrativa rilasciate dal Giudice a carico di una persona. Inoltre, la visura:

  • è sempre anonima: non riporta il nome ed il cognome dell’interessato,
  • a differenza del certificato, la visura evidenzia anche i benefici di non menzione della condanna emessi nei confronti di un soggetto,
  • non ha valenza di certificato e non può essere presentata a fini amministrativi o di lavoro.

Si ricorda che il Tribunale può rilasciare la visura Casellario giudiziale solo dietro presentazione della carta identità (per cittadini italiani) o del passaporto (per cittadini stranieri) della persona fisica per la quale è richiesta. 

Chi ha precedenti penali può andare in America?

La concessione dell’autorizzazione ESTA in caso di precedenti penali è legata al tipo di reato commesso, a quando si è verificato (se il reato è molto datato) e all’età del responsabile del crimine nel momento del compimento. Da tenere presente che al momento della compilazione della domanda ESTA devono essere dichiarati anche i reati commessi fuori del proprio stato di cittadinanza.

Nell’ordinamento giuridico degli Stati Uniti, ma anche di altri Paesi, vige il concetto legale di turpitudine morale che si riferisce a un “atto o un comportamento che viola gravemente il sentimento o la morale della comunità” su cui si basa la possibilità da parte delle autorità americane di concedere il visto e valutare se il richiedente può essere un rischio per la sicurezza interna.

Leggi anche >> Certificato fedina penale: cos’è e come si richiede online?

 

Content Marketing Specialist

Ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione e un Master in Digital Marketing. Attualmente ricopro il ruolo di Content Marketing Specialist presso VisureItalia® e aiuto i lettori del blog SmartFocus a restare sempre aggiornati sulle novità in ambito fiscale, tributario ed economico.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *