Tributi sui servizi ipotecari: dal 2020 cambia la modalità di versamento

Tributi sui servizi ipotecari: dal 2020 cambia la modalità di versamento

Dal 1° gennaio 2020 cambia la modalità di versamento dei tributi dovuti sui servizi ipotecari. Vediamo quanto ha stabilito il direttore dell’Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 734564/2019.

Nuove modalità per il versamento dei tributi servizi ipotecari

Ci sono novità sulle modalità di versamento dei tributi da corrispondere agli Uffici Provinciali – Territorio in relazione ai servizi ipotecari.

Dal 1° gennaio 2020 l’F24 Elide sostituirà l’F23. Questo significa che i versamenti previsti per i servizi ipotecari potranno avvenire esclusivamente con il modello “F24 versamenti con elementi identificativi (F24 ELIDE) oppure con le altre modalità previste dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 120473 del 28 giugno 2017.

A stabilirlo è il recente provvedimento del 29 ottobre del 2019. L’F24 ELIDE dovrà essere utilizzato per il pagamento di:

  • imposta ipotecaria
  • tasse ipotecarie
  • imposta di bollo
  • sanzioni relative ai servizi di aggiornamento dei registri immobiliari
  • rilascio di certificati e copie.

L’uso dell’F23 sarà ancora valido, in via transitoria, fino al 31 dicembre 2019.

Perchè sostituire l’F23 con l’F24 Elide

In realtà, il pagamento tramite F24 Elide dell’imposta ipotecaria, delle tasse ipotecarie, dell’imposta di bollo e delle sanzioni in relazione ai servizi di aggiornamento dei registri immobiliari e al rilascio di certificati e copie non è una totale novità. Era stato introdotto con il Provvedimento del 28 giugno 2017. Tuttavia, l’F23 non era stato completamente sostituito e continuava ad essere utilizzato per i pagamenti.

Il recente provvedimento, invece, l’ha definitivamente sostituito e dal prossimo anno è previsto il mantenimento in uso del solo modello F24. Quest’ultimo è già utilizzato nella versione “Elementi identificativi” per diverse tipologie di versamento.

Altri modi per pagare i servizi ipotecari

A partire dal 1° gennaio 2020, quindi, i versamenti per tributi relativi ai servizi ipotecari dovranno essere effettuati esclusivamente con il modello di versamento “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE).

Restano comunque validi per questa tipologia di servizi resi presso gli Uffici Provinciali-Territorio anche altre modalità di pagamento.

Il Provvedimento del 28 giugno 2017 aveva, infatti, previsto il versamento tramite carte di debito o prepagate e il pagamento con contrassegno “Marca servizi acquistabile presso i rivenditori autorizzati, per le sole tasse ipotecarie e i tributi speciali catastali.

Nel provvedimento viene, infine, sottolineato che gli utenti convenzionati ai servizi telematici di presentazione documenti catastali o di consultazione ipocatastale potranno utilizzare le somme preventivamente versate con modalità telematiche sul conto corrente unico nazionale (castelletto).

Fonte: Agenzia delle Entrate

 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

0 commenti per "Tributi sui servizi ipotecari: dal 2020 cambia la modalità di versamento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *