Come conoscere lo storico lavorativo di una persona

Come conoscere lo storico lavorativo di una persona

Nel caso abbiate intenzione di inserire una nuova figura all’interno della vostra azienda è utile raccogliere una serie di informazioni per valutare nel modo migliore possibile la professionalità del candidato, soprattutto se questo dovrà ricoprire un ruolo di rilievo. Proprio per questo motivo risulta vantaggioso conoscere con certezza lo storico lavorativo di una persona, in modo da verificare i precedenti rapporti di lavoro svolti e analizzare le sue competenze.

Quando si prende in considerazione di stringere una nuova collaborazione è consigliabile effettuare una serie di valutazioni. Sia che si tratti di un partner d’affari, un fornitore, ma anche un dipendente, è necessario valutare al meglio la nuova figura.

Come abbiamo già avuto modo di spiegare nell’articolo dedicato alla verifica dell’affidabilità di un’azienda, il primo controllo da effettuare riguarda la regolare iscrizione all’Ufficio delle Imprese, attraverso una ricerca impresa per denominazione oppure per partita IVA, Codice Fiscale o REA, in modo da accertare se l’azienda è “attiva” o meno. Tuttavia, in assenza queste informazioni è possibile eseguire anche una ricerca in Camera di Commercio con i dati della persona con cui si vuol collaborare e verificare la sua qualifica e carica nella azienda ed i suoi poteri di firma. A questi accertamenti si può aggiungere anche l’analisi del bilancio per la determinazione del rating aziendale, nonché la verifica di eventuali protesti e pregiudizievoli.

Ma se invece le nostre valutazioni riguardano l’inserimento di una nuova figura all’interno della nostra azienda?

Perchè è importante conoscere lo storico lavorativo di una persona

Decidere di assumere una persona è una scelta importante e un attività che, come anticipato, non deve essere presa sottogamba. In base alle mansioni che il soggetto sarà chiamato a svolgere, risulta necessario essere sicuri se che quanto riportato nel curriculum vitae corrisponda effettivamente alle sue competenze professionali e all’esperienza maturata.

È utile, quindi, svolgere una serie di controlli prima dell’assunzione, affinché nulla venga lasciato al caso. Il candidato potrebbe, infatti, omettere qualche informazione sui precedenti rapporti di lavoro svolti pur di fare buona impressione e ottenere il nuovo impiego.

Si sa, la fiducia si costruisce con il tempo e in questa fase delicata che precede l’assunzione è fondamentale rilevare eventuali incoerenze tra quanto dichiarato dal candidato e la realtà dei fatti.

La ricerca della nuova figura è rivolta, infatti, ad individuare coloro che sanno in grado contribuire attivamente al successo dell’azienda.

Conoscere lo storico lavorativo con
il rintraccio storico posto di lavoro

È indispensabile verificare tutte le precedenti esperienze lavorative di una persona e dare, quindi, conferma dei dati riportati nel curriculum dal candidato. Questo accertamento può essere eseguito con il seguente servizio:

Rintraccio storico posto di lavoroclose

Ti serviranno:

  • Cognome
  • Nome
  • Codice Fiscale

Questo documento mette in evidenza lo storico dei rapporti di lavoro effettuati fino all’ultima posizione registrata. In particolare, i dati comprendono:

  • denominazione, codice fiscale/partita Iva dei precedenti datori di lavoro (impresa privata o ente pubblico)
  • denominazione, codice fiscale/partita iva e indirizzo completo del datore di lavoro attuale
  • tipologia, durata e decorrenza (dal .. al) del rapporto contrattuale.

 

Social Media & Community Manager

Ho conseguito la laurea in Economia e Gestione Aziendale e da cinque anni mi occupo di digital marketing. Sono responsabile del blog SmartFocus e gestisco i canali social di VisureItalia® curando i rapporti con la community dei lettori. Ogni giorno mi informo su nuove normative in campo fiscale, tributario o economico e mi piace condividere le mie conoscenze con i nostri lettori.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *