Quali documenti occorrono per viaggiare con un neonato?

Quali documenti occorrono per viaggiare con un neonato?

Andare in vacanza è bellissimo ma i preparativi per un viaggio possono essere un po’ impegnativi, soprattutto se si deve viaggiare con un neonato. Non deve mancare nulla in valigia ed è essenziale essere muniti dei documento di viaggio necessari. Il certificato di nascita può essere considerato un documento di viaggio valido per un minore? Vediamolo insieme.

Bambini in viaggio? Ecco i documenti che non devono mancare

Prima di metterci in viaggio è opportuno verificare sempre il tipo di documento richiesto e la sua validità, sia per noi sia per i nostri bambini.

Anche i neonati devono essere muniti di documenti identificativi. La Circolare n. 400/A/2012/23.1.3 del Ministero dell’Interno ha introdotto, infatti, a partire dal 26 giugno 2012, l’obbligatorietà dei documenti di viaggio individuali anche per i minori.

Ogni compagnia aerea presenta condizioni specifiche per volare con i bambini, ma ci sono dei punti che le accomunano in quanto stabiliti dalla legislazione italiana e dal paese di destinazione.

Documenti neonato per viaggiare in Europa e all’estero

Il minore italiano, da 0 a 18 anni, per viaggiare in Europa e all’estero deve essere in possesso di un proprio documento d’identificazione individuale valido per l’espatrio.

Nello specifico:

  • una carta d’identità italiana individuale valida per l’espatrio, per viaggi all’interno della Comunità Europea o verso uno Stato che ha un accordo bilaterale con l’Italia.
  • un passaporto italiano personale, in quanto i minori non possono più essere aggiunti nel passaporto di uno dei genitori ma devono avere un proprio documento di identità.

I passaporti e le carte d’identità per i minori hanno una validità di:

  • 3 anni per il minore da 0 a 3 anni
  • 5 anni per il minore dai 3 ai 18 anni.

Il certificato di nascita è un documento di viaggio
per un neonato?

Il certificato di nascita, ovvero il documento che attesta il luogo e la data di nascita di una persona, il nome e il sesso, è utile per viaggiare con il neonato all’estero.

Certificato di nascitaclose

Ti serviranno:

  • Cognome
  • Nome
  • Data di nascita (gg/mm/aaaa)
  • Provincia di nascita
  • Comune di nascita
  • Tipo documento

Oltre al passaporto individuale e alla carta d’identità valida per l’espatrio, un altro documento idoneo è il lasciapassare. Questo è composto da un certificato contestuale di nascita e cittadinanza (art.7/14 25/11/2009) ed è valido fino ai 15 anni del minore italiano.

Rilascio dei documenti di viaggio per il minore

Per richiedere il passaporto per il figlio minore cittadino italiano è necessario l’assenso di entrambi i genitori (coniugati, conviventi, separati, divorziati o genitori naturali). Il documento può essere richiesto presto la Questura o commissariato presentando:

  • il modulo di domanda passaporto per minorenni stampato e firmato dai genitori;
  • un documento di riconoscimento valido del minore o una autocertificazione del genitore con cui dichiara che il minore è suo figlio (ai sensi del DPR 445 del 2000 legge Bassanini);
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti;
  • un contributo amministrativo da € 73,50 (sotto forma di valore bollato – ex marca da bollo);
  • la ricevuta di pagamento con c/c di€ 42,50 per il passaporto ordinario.

La carta di identità può essere richiesta, invece, presso il proprio Comune di residenza o presso il Comune di dimora, in qualsiasi momento. Per essere valida per l’espatrio, entrambi i genitori devono dare assenso all’espatrio, firmando e dichiarando sulla domanda di richiesta del documento l’assenza di motivi ostativi all’espatrio.

Anche il lasciapassare è rilasciato dal Comune di residenza del minore, ma in aggiunta deve essere vidimato dal Questore del luogo. Alla presentazione della domanda è necessaria la presenza del minore e alla domanda di richiesta del documento deve essere allegato:

  • l’assenso di entrambi i genitori o il nulla osta del giudice tutelare. Se uno dei due genitori non può presentarsi per la dichiarazione, il richiedente può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in originale e l’atto di assenso per il rilascio/rinnovo del lasciapassare del figlio minore;
  • il certificato di nascita o l’estratto del certificato di nascita con le generalità dei genitori e la cittadinanza italiana del minore;
  • 2 foto formato tessera identiche e recenti.

Fonte: Polizia di Stato

 

Founder & CEO in VisureItalia®

Ho conseguito la laurea in Scienze Politiche e un Master in Gestione ed Amministrazione del patrimonio immobiliare degli enti ecclesiastici e religiosi. Dopo una lunga esperienza in ambito della gestione e messa a reddito di patrimoni immobiliari, nel 1999 ho intrapreso l’attività nel settore delle informazioni immobiliari, collaborando con i principali istituti di credito e gli enti di riscossione. Su SmartFocus aiuto i nostri lettori a capire quali problemi possono essere collegati con le attività di acquisto, vendita o locazione di un immobile.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *