Notifica degli atti giudiziari a persona irreperibile

Notifica degli atti giudiziari a persona irreperibile

Con la notifica degli atti giudiziari si provvede a comunicare ad una persona fatti o circostanze che lo riguardano. Il problema si pone, in particolare, quando il soggetto è irreperibile o la residenza ed il domicilio sono sconosciuti. 

procedura di notifica degli atti giudiziari a persona irreperibile

La notifica degli atti giudiziari

La notifica degli atti giudiziari è disciplinata nel nostro ordinamento dagli articolo 137 e ss. del CpC e dalla legge n. 890 del 20 novembre 1982. La normativa è stata modificata recentemente con la Legge di Stabilità 2018 (legge n. 205 del 27 dicembre 2017).

Definiamo in primo luogo che cosa sono gli atti giudiziari. Si tratta di tutti quegli atti relativi ad un procedimento in corso di natura civile, penale o amministrativa. Il mittente può essere il Giudice ma anche un avvocato. A titolo esemplificativo ma non esaustivo, possono essere:

  • atto di citazione in giudizio, di appello o di ricorso in Cassazione
  • precetto
  • pignoramento
  • citazione testi
  • intimazione di sfratto per morosità o per finita locazione
  • sentenza
  • decreto ingiuntivo
  • informazioni di garanzia
  • conclusione di indagini preliminari

Gli atti provenienti da autorità ed enti amministrativi non sono qualificabili come “atti giudiziari”. Pertanto, tutti gli atti inviati non solo dalla Agenzia delle Entrate, INPS, Equitalia o Comune ma anche quelli inviati dalle forze di polizia non rientrano in questa categoria.

Notifica di atti a persona irreperibile

L’art. 140 del codice di procedura civile disciplina espressamente questo caso. La notifica degli atti giudiziari a persona irreperibile è una casistica molto diffusa. Se non è possibile consegnare l’atto per irreperibilità o incapacità o rifiuto della persona, l’ufficiale giudiziario deve:

  1. depositare l’atto presso l’albo pretorio del Comune di residenza della persona
  2. affiggere l’avviso di deposito in busta chiusa e sigillata alla porta dell’abitazione
  3. inviare alla persona, a mezzo raccomandata a.r., comunicazione scritta del deposito dell’atto

La Corte Costituzionale, con sentenza n. 3 del 14 gennaio 2010, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’ultimo punto. In particolare, la Corte ha rigettato la disposizione che prevede il perfezionamento con l’invio della raccomandata informativa. Pertanto, l’interpretazione della Corte è che la notifica degli atti giudiziari ai sensi dell’art. 140 CpC si perfeziona con la consegna. In particolare, la Corte ha precisato che il momento perfezionativo per il destinatario coincide “… con il ricevimento della raccomandata informativa, se anteriore al maturarsi della compiuta giacenza, ovvero con il decorso del termine di dieci giorni dalla spedizione”.

Notifica a persona di residenza, domicilio o dimora sconosciuti

Qualora non si conosca la residenza, il domicilio o la dimora del soggetto, l’art. 143 CpC prescrive che l’ufficiale giudiziario debba eseguire la notifica in tre modalità alternative:

  • deposito dell’atto presso l’albo pretorio del Comune di ultima residenza
  • se questa fosse sconosciuta, deposito presso la casa comunale del luogo di nascita del destinatario
  • in difetto di entrambe le precedenti, deposito dell’atto presso il Pubblico Ministero

Il momento in cui si perfeziona la notifica degli atti giudiziari è dato dal compimento del ventesimo giorno successivo a quello in cui sono state compiute le precedenti formalità.

La Corte di Cassazione con ordinanza n. 19012 del 31 luglio 2017 ha precisato le modalità di una regolare notifica. Non è infatti sufficiente a detta della Corte l’ignoranza da parte del mittente della residenza, domicilio o dimora del destinatario. La condizione di ignoranza non deve infatti essere superabile attraverso le indagini possibili che il mittente dovrà compiere con ordinaria diligenza. L’attività di indagine deve essere, peraltro, attestata e documentata. Il mittente deve, quindi, adoperarsi per eseguire o fare eseguire il rintraccio della residenza del destinatario.

Fonte: Gazzetta Ufficiale, legge n. 205 del 27 dicembre 2017
 

Sono un avvocato del Foro di Cagliari, specializzato in materia di diritto civile e, in particolare, in diritto di famiglia e minori, recupero del credito e risarcimento del danno. Da oltre 15 anni metto a disposizione dei Clienti le mie competenze specialistiche e attraverso SmartFocus voglio aiutare persone e le imprese a capire i problemi connessi con il recupero di un credito nei confronti di un debitore.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

0 commenti per "Notifica degli atti giudiziari a persona irreperibile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *