A cosa serve l’allineamento catastale per chi compra casa?

A cosa serve l’allineamento catastale per chi compra casa?

Hai fatto un controllo sull’immobile che vuoi acquistare e catastalmente non vi è corrispondenza tra i suoi dati catastali e gli attuali proprietari? Prima della stipula di un atto notarile di compravendita è essenziale effettuare queste verifiche, in quanto la legge obbliga l’allineamento catastale.

  1. Cosa si intende per allineamento catastale?
  2. Come si fa l’allineamento catastale?
  3. Quanto costa questa pratica?
  4. In che modo può tutelarsi l’acquirente?

Cosa si intende per allineamento catastale?

In sostanza, l’allineamento catastale serve per aggiornare i dati catastali di un bene immobile, terreno o fabbricato, in modo tale che siano intestati correttamente al proprietario dello stesso, in adempimento al D.L. n. 78 del 31 maggio 2010.

Per questo motivo, prima di acquistare un immobile è bene effettuare una visura e se si riscontrano errori in relazione all’attribuzione di un immobile ai suoi legittimi proprietari, è necessario sollecitare il venditore affinché proceda con la pratica di allineamento.

Come si fa l’allineamento catastale?

Il proprietario dell’immobile può rivolgersi a VisureItalia per chiedere l’aggiornamento della ditta catastale e della natura e quota dei diritti reali attraverso il seguente servizio:

Allineamento catastaleRichiedilo qui

Potrai ricevere questo documento compilando questo modulo:

Allineamento catastale

Quanto costa questa pratica?

La pratica eseguita online su VisureItalia ha un costo 70,00 euro, a cui deve essere aggiunta l’iva di legge, il costo dei tributi catastali pari a 1,80 euro e una marca da bollo da 16,00 euro.

In che modo può tutelarsi l’acquirente?

Per prima cosa, è bene non versare l’anticipo sulla casa né firmare l’atto prima di aver effettuato delle verifiche sull’immobile. In questi casi è bene rivolgersi a un professionista in grado di valutare la documentazione che riguarda il bene.

L’accertamento dell’allineamento al Catasto non è importante solamente prima della stipula di un atto notarile di compravendita, ma anche nel caso della stipula di una locazione o della presentazione della dichiarazione di successione.

 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

8 commenti per "A cosa serve l’allineamento catastale per chi compra casa?"

  • Annapaola Orsini ha detto:

    Devo vendere casa ma manca allineamento catastale dati successione di mia madre che risulta ancora in ditta con noi eredi
    Abbiamo fatto richiesta ma
    ancora non provvedono
    L’acquirente nonostante la
    Domanda sia stata protocollata non ha voluto stipulare perché afferma che avrebbe problemi per fare lavori o avere agevolazioni fiscali gradirei una risposta grazie

    • Redazione ha detto:

      Buongiorno Annapaola, ipotizziamo che in queste circostanze la stipula dell’atto venga semplicemente rinviata a quando la situazione risulterà regolarizzata. Cordiali saluti,

  • antonio ha detto:

    ancora complimenti vivissimi spero possiate continuare ad esprimervi
    con tanta semplicità, correttezza, comprensione e trasparenza.
    intanto mi iscrivo anche io al vostro sito
    grazie

    • Redazione ha detto:

      Buongiorno Antonio, siamo davvero entusiasti di sapere che apprezzi i nostri articoli! La ringraziamo per il suo commento e la invitiamo a continuare a leggere il nostro blog. Restiamo a disposizione per qualsiasi informazione :)

  • antonio ha detto:

    complimenti vivissimi per, correttezza è trasparenza.
    chiedo-
    con iscrizione ipotecaria già iscritta da qualche anno, e quindi in in atto, a fronte di finanziamento pubblico, a valere sulla 488/92 ovvero mutuo è contributo:
    si può fare l’allineamento catastale ?
    bisogna chiedere ed avere l’autorizzazione scritta di CDP spa
    e
    Mediocredito spa, quali erogatori di danari pubblici anche a
    fondo perduto? grazie
    tonio sini

    • Redazione ha detto:

      Buonasera Antonio, ancora grazie per i complimenti. Nel caso in cui l’immobile sia stato acquistato mediante atto con iscrizione di ipoteca e pagamento della relativa somma, l’allineamento catastale si verificherebbe in automatico contestualmente alla vendita. Se così non fosse, sarà necessario provvedere all’allineamento tardivo della ditta catastale. Cordiali saluti.

  • Roberta baronio ha detto:

    Ringrazio il vs sito e le persone che lo hanno pensato. Io mi trovo nei guai proprio perché la mia proprieta all atto dell acquisto non é stata controllata. Ora sono in lite con il vicino ex proprietario della mia casa.

    • Redazione ha detto:

      Gentile Roberta, la ringraziamo per i suoi complimenti e le auguriamo di risolvere presto i suoi problemi. Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *