Trucchi per togliere il fermo amministrativo dall’auto: ne esistono?

Trucchi per togliere il fermo amministrativo dall’auto: ne esistono?

In caso di inadempienza da parte di un soggetto, le amministrazioni o gli enti competenti possono ricorrere al fermo amministrativo per bloccare un suo bene mobile e riscuotere quanto dovuto. Un bene iscritto nei pubblici registri che può essere oggetto di tale gravame, ad esempio, è proprio l’autoveicolo. Ma esistono trucchi o escamotage per togliere il fermo amministrativo dall’auto? Facciamo subito chiarezza in questo articolo.

In questo articolo scoprirai:

  1. Cosa succede se un’auto è gravata da fermo amministrativo?
  2. Come vedere se un veicolo ha un fermo amministrativo?
  3. Ci sono trucchi per togliere il fermo amministrativo dall’auto?

Cosa succede se un’auto è gravata da fermo amministrativo?

Se non si paga una cartella esattoriale entro i termini, il concessionario della riscossione può disporre il fermo dei veicoli intestati al debitore, tramite iscrizione del provvedimento di fermo amministrativo nel Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

A seguito dell’iscrizione del fermo, poi, la disponibilità del veicolo è limitata fino a quando il debitore non salderà il proprio debito e il concessionario della riscossione non provvederà alla cancellazione del fermo.

Il veicolo, per l’appunto, non può:

  • circolare, in caso contrario si prevedono delle sanzioni salate,
  • essere radiato, demolito o esportato dal PRA,
  • anche se si intende venderlo, con atto di data certa successiva all’iscrizione del fermo, non può circolare e non può essere radiato dal PRA.

Inoltre, se una persona non salda l’importo richiesto, il concessionario della riscossione potrà agire in modo forzato per la vendita del veicolo stesso.

Come vedere se un veicolo ha un fermo amministrativo?

Per sapere se su un veicolo è iscritto un fermo amministrativo basta richiedere una Visura PRA per targa, nella quale sono indicate tutte le informazioni relative a quel veicolo, che sia un’auto, una moto o un rimorchio:

Visura pra per targaclose

Ti serviranno:

  • Tipo
  • Targa

Tale servizio evidenza, infatti, i dati anagrafici del proprietario e, in caso di leasing, anche del conduttore, i dati tecnici relativi al veicolo iscritto al Pubblico Registro Automobilistico e lo stato giuridico attuale. Riguardo a quest’ultimo, in particolare, si riporta anche la presenza di eventuali fermi amministrativi, ipoteche, gravami e vincoli.

Ci sono trucchi per togliere il fermo amministrativo dall’auto?

In realtà, una volta iscritta la misura cautelare al PRA, non resta molto da fare se non saldare il proprio debito. Tuttavia, ci sono casi particolari in cui è possibile liberarsi del fermo amministrativo senza pagare. Li analizziamo uno per uno.

1 – Fare ricorso

Vincere un ricorso contro il provvedimento del fermo amministrativo significa rientrare in possesso della propria auto senza dover pagare. Molto spesso capita che la vittoria derivi da errori formali e non di contenuto. Il ricorso, quindi, deve essere comunicato almeno 30 giorni prima dell’iscrizione tramite PEC o raccomandata A/R. Nello specifico:

  • se il fermo amministrativo deriva dal mancato pagamento di multe stradali, l’intestatario deve presentare ricorso al giudice di pace;
  • quando il provvedimento dipende dal mancato versamento del bollo auto, bisogna rivolgersi alla Commissione tributaria;
  • se il fermo dipende dal mancato pagamento di contributi previdenziali o assistenziali, il proprietario deve fare riferimento al tribunale ordinario sezione Lavoro.

2 – Dimostrare il carattere strumentale dell’auto

In base all’art. 86 del DPR n. 602/73, il fermo amministrativo non viene iscritto se si dimostra entro 30 giorni dal ricevimento del preavviso di iscrizione che il veicolo è strumentale all’attività di impresa o della professione che si esercita.

In particolare, il veicolo deve essere di proprietà e occorre presentare all’Agenzia delle Entrate oppure inviare con raccomandata A/R il modello F2 “Istanza di annullamento preavviso fermo bene strumentale”, insieme alla documentazione attestante la strumentalità del mezzo.

Inoltre, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione non iscrive il fermo amministrativo per i veicoli utilizzati da persone diversamente abili e, quando il fermo è già iscritto, provvede alla sua cancellazione.

3 – Rateizzare le cartelle esattoriali

Un terzo modo per evitare il fermo amministrativo è ricorrere alla dilazione del versamento delle somme contenute nella cartella esattoriale. Se l’automobilista presenta la richiesta di rateazione prima dell’iscrizione del fermo amministrativo, la misura di conseguenza non viene iscritta.

Se invece si presenta la domanda dopo il fermo amministrativo, si sospende il provvedimento per poi cancellarlo con il pagamento dell’ultima rata. In poche parole, il contribuente deve presentare la ricevuta del primo pagamento all’Agenzia delle Entrate che rilascia una quietanza da inoltrare al PRA per la sospensione del fermo.

Leggi anche >> Acquistare un’auto con fermo amministrativo: cosa succede?

 

Founder & CEO in VisureItalia®

Ho conseguito la laurea in Scienze Politiche e un Master in Gestione ed Amministrazione del patrimonio immobiliare degli enti ecclesiastici e religiosi. Dopo una lunga esperienza in ambito della gestione e messa a reddito di patrimoni immobiliari, nel 1999 ho intrapreso l’attività nel settore delle informazioni immobiliari, collaborando con i principali istituti di credito e gli enti di riscossione. Su SmartFocus aiuto i nostri lettori a capire quali problemi possono essere collegati con le attività di acquisto, vendita o locazione di un immobile.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

2 commenti per "Trucchi per togliere il fermo amministrativo dall’auto: ne esistono?"

  • Salvatore ha detto:

    O avuto un fermo amministrativo per truffa assicurazione ollain no avento possibilita di pagare sanzioni vorrei comprare un auto usata pero o paura che succede

    • Redazione ha detto:

      Gentile Salvatore, la informiamo che in linea di massima quando un contribuente subisce il fermo amministrativo non è interdetto dal comprarne un’altra, né il fermo si trasferisce sul mezzo più nuovo. Può capitare, tuttavia, che l’esattore decida di iscrivere il fermo anche sul secondo veicolo. È necessario, pertanto, saldare i propri debiti in modo tale da regolarizzare la propria situazione. Cordiali saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.