Cosa bisogna fare per ottenere la cancellazione CRIF ?

Cosa bisogna fare per ottenere la cancellazione CRIF ?

Hai richiesto una visura Crif e hai notato che i dati registrati non sono corretti? In questo articolo ti spieghiamo come ottenere la cancellazione o la correzione dei dati registrati in EURISC.

Il SIC di CRIF si chiama EURISC e raccoglie dagli istituti di credito informazioni sui finanziamenti richiesti e ottenuti da consumatori e imprese. 

I dati relativi a prestiti e finanziamenti presenti in EURISC vengono cancellati automaticamente raggiunte determinate tempistiche che variano in base alla tipologia di dato. Queste tempistiche sono stabilite dal Codice Deontologico per i sistemi di informazioni creditizie privati di riferimento sul quale si basa l’attività di Crif.

In linea generale non sono quindi necessarie richieste specifiche per ottenere la cancellazioni dei dati. Il discorso è però diverso nel caso in cui si voglia cancellare o modificare le informazioni iscritte perché errate.

Quanto vengono conservati i dati in EURISC

Vi riportiamo i temi di conservazione per alcune tipologie di dato:

  • Finanziamento richiesto ed in corso di valutazione – 6 mesi dalla data richiesta
  • Richieste di finanziamento rinunciate/rifiutate – 1 mese dalla data di rinuncia/rifiuto
  • Finanziamenti rimborsati regolarmente – 36 mesi dalla data di estinzione effettiva del rapporto di credito, oppure dal primo aggiornamento effettuato nel mese successivo a tale
  • 1 o 2 rate (o mensilità) pagate in ritardo – 12 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nei 12 mesi i pagamenti siano sempre regolari
  • 3 o più rate (o mensilità) pagate in ritardo anche su transazione – 24 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nei 24 mesi i pagamenti siano sempre regolari
  • Finanziamenti non rimborsati – 36 mesi dalla data di estinzione prevista o dalla data in cui l’istituto di credito ha fornito l’ultimo aggiornamento.

Facciamo un esempio pratico, riprendendo quando spiegato sul portale di CRIF. Ipotizziamo che sia in corso il rimborso di un finanziamento e tutto è filato quasi sempre regolare. A luglio 2019, però, alcune difficoltà economiche ci hanno fatto saltare il pagamento della rata. La stessa situazione si era già verificata 3 anni fa sullo stesso prestito. Abbiamo provveduto al rimborso della rata luglio ad agosto, quindi con un solo mese dei ritardo.

Corriamo dei guai? Se dopo questo evento non si sono verificati altri ritardi e tutte le rate successive sono state pagate regolarmente, il dato sul ritardo, come spiegato in precedenza, verrà cancellato automaticamente ad agosto 2020, ovvero 12 mesi dopo la regolarizzazione.

Nel SIC di CRIF vengono registrate informazioni sui finanziamenti non perfezionati (in richiesta, rinunciati, rifiutati) e perfezionati (accordati ed estinti) contratti da un soggetto. Di quest’ultimo sono note, inoltre, le sue informazioni anagrafiche, quali nome, cognome, codice fiscale, data e luogo di nascita, indirizzo. Se si tratta, invece, di una società o ditta individuale sono disponibili denominazione, codice fiscale, partita iva e sede legale.

Verificare i dati iscritti con una Visura Crif

Per conoscere quali di questi dati associati al mio nominativo sono iscritti in banca dati è necessario richiedere:

Visura crif persona fisicaclose

Ti serviranno:

  • Cognome
  • Nome
  • Codice Fiscale
  • Email

Attraverso questo documento è possibile verificare la posizione creditizia, gli affidamenti in corso (carte di credito, finanziamenti, prestiti personali), eventuali insoluti e segnalazioni in Centrale Rischi come cattivo pagatore.

Per approfondire, leggi anche >> A cosa serve e come funziona una visura CRIF?

Cancellare i dati non corretti in Crif

Adesso risulta più chiaro, quindi, quali sono i dati registrati in Crif e le tempistiche dopo le quali questi dati vengono cancellati in automatico. Ma anche come conoscere le informazioni iscritte tramite una Visura Crif.

Sorge però un altro dubbio: e se dopo questa verifica ci accorgiamo l’istituto di credito non ha segnalato correttamente i dati?

Si può richiedere la cancellazione/modifica delle informazioni non corrette.
Per farlo è necessario rivolgersi direttamente a CRIF oppure alla banca o alla finanziaria che ha registrato i dati che si intende correggere.

Correzione delle informazioni tramite Crif o istituto di credito

Richiedendo la cancellazione dei dati registrati in EURISC direttamente all’istituto di credito, questo provvederà immediatamente all’eventuale modifica delle informazioni.

Se ci si rivolge, invece, a CRIF non sarà possibile ottenere un riscontro immediato, in quanto non può modificare o cancellare in autonomia i dati contestati.

Il CRIF dovrà necessariamente richiedere all’istituto di credito una verifica e attendere un riscontro. Verrà fornita comunque una risposta entro 15 giorni dalla richiesta indicando l’esito definitivo delle verifiche o il nuovo termine entro il quale verrà dato nuovo riscontro (al massimo dopo ulteriori 15 giorni).

Nel caso in cui l’istituto di credito non fornisca un riscontro nei primi 15 giorni, e quindi non sia possibile chiudere definitivamente le verifiche, CRIF fa in modo che i dati relativi al rapporto di credito oggetto di verifica non siano visibili per tutto il tempo necessario a gestire la pratica in modo definitivo.

FONTE: CRIF

 

Sono un avvocato del Foro di Cagliari, specializzato in materia di diritto civile e, in particolare, in diritto di famiglia e minori, recupero del credito e risarcimento del danno. Da oltre 15 anni metto a disposizione dei Clienti le mie competenze specialistiche e attraverso SmartFocus voglio aiutare persone e le imprese a capire i problemi connessi con il recupero di un credito nei confronti di un debitore.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *