Calendario scadenze fiscali: tutte le date di settembre 2020

Calendario scadenze fiscali: tutte le date di settembre 2020

Abbiamo ancora quindici giorni prima di entrare nel vivo delle scadenze fiscali di settembre 2020 che coinvolgono cittadini, professionisti e imprese. Quali sono i principali adempimenti previsti dallo scadenzario che ogni mese rende disponibile l’Agenzia Entrate? Eccoli riportati in questo articolo.

INDICE:

  1. Quali sono le scadenze fiscali di settembre 2020?
  2. 7 Settembre 2020
  3. 16 Settembre 2020
  4. 21 Settembre 2020
  5. 25 Settembre 2020
  6. 28 Settembre 2020
  7. 30 Settembre 2020

Quali sono le scadenze fiscali di settembre 2020?

Gli adempimenti di settembre iniziano il 7 settembre 2020, termine la presentazione della domanda di richiesta del bonus sanificazione.

A settembre ritroviamo, inoltre, diversi adempimenti che erano stati sospesi a causa dell’emergenza Covid 19. Il 16 settembre, infatti, liberi professionisti titolari di partita Iva, iscritti o non iscritti in albi professionali, imprenditori, artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, società di persone, società di capitali e enti commerciali, enti che non svolgono attività commerciali dovranno far fronte, in un unica soluzione o come prima rata, ai versamenti relativi a Iva, imposta di registro, imposta di bollo e ritenute.

Sempre per il 16 settembre 2020 è prevista la scadenza delle comunicazioni IVA trimestrali, indicate anche come Lipe, relative al secondo trimestre.

L’ultima data da segnare nel calendario delle scadenze fiscali è il 30 settembre, giorno in cui è previsto il termine per la presentazione del modello 730/2020.

Si tratta, quindi di un mese carico di adempimenti. Per questo motivo anche per le scadenze di settembre, come tutti gli adempimenti fiscali, possono essere previste proroghe, anticipazioni o modifiche. Vi consigliamo di verificare sempre quanto riportato nello scadenzario presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Quest’ultimo riporta tutte le scadenze fiscali previste per il mese in corso, mentre di seguito vi riportiamo quelle principali.

7 Settembre 2020

  • Bonus sanificazione: l’ultimo giorno per inviare la documentazione per ottenere il credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione introdotto dal decreto Rilancio.
    I contribuenti interessati sono i soggetti esercenti attività d’impresa, arti e professioni, enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

    Il credito d’imposta, per ciascun beneficiario, è pari al 60% delle spese complessive risultanti dall’ultima comunicazione validamente presentata, e comunque non può eccedere i 60.000 euro.

    L’11 settembre 2020 l’Agenzia delle Entrate comunicherà con provvedimento l’esatto importo del credito d’imposta spettante.

16 Settembre 2020

  • Versamenti IVA, ritenute Irpef e contributi INPS: in scadenza per il recupero del pagamenti sospesi per l’emergenza Covid 19. È possibile effettuare il pagamento del 50% del totale delle imposte sospese in un’unica soluzione o in 4 rate mensili. Il restante 50% potrà essere pagato dal 16 gennaio 2021, in massimo di 24 rate mensili e senza l’applicazione di sanzioni ed interessi.
  • Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel 2° trimestre del 2020 (Lipe del secondo trimestre), attraverso il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”;
  • Soggetti IVA: emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e delle fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente;
  • Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente, oppure riguardante il secondo mese precedente per i soggetti che hanno affidato a terzi la contabilità;
  • Split payment: versamento dell’IVA derivante da scissione dei pagamenti;
  • Cedolare secca: versamento saldo 2019 e primo acconto 2020;
  • Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente.

21 Settembre 2020

  • Comunicazione dei dati relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente;
  • Ravvedimento breve: ultima scadenza per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 20 agosto 2020, maggiorate di interessi legali e di sanzione ridotta a un decimo del minimo;
  • Ravvedimento breve per Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica.

25 Settembre 2020

  • Presentazione INTRASTAT: gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.

28 Settembre 2020

  • Dichiarazione dei redditi modello “Redditi PF 2020”: ultimo giorno per la presentazione cartacea tardiva entro novanta giorni dalla scadenza del termine.

30 Settembre 2020

  • Enti non commerciali e agricoltori esonerati: liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente;
  • Cedolare secca: versamento saldo 2019 e primo acconto 2020 con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo;
  • 5 per mille: scadenza per la regolarizzazione della iscrizioni degli enti del volontariato interessati a partecipare al riparto della quota del 5 per mille dell’Irpef per l’esercizio finanziario 2020;
  • Modello 730/2020: scadenza per la presentazione del modello 730/2020 e della busta contenente la scelta della destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille da parte dei contribuenti che provvedono all’invio in autonomia senza l’assistenza fiscale del sostituto d’imposta, dei Caf e dei professionisti abilitati.
  • Bonus pubblicità: termine ultimo per beneficiare del credito d’imposta riconosciuto a imprese, lavoratori autonomi e enti non commerciali per gli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali. Il decreto Rilancio ha stabilito che per il 2020 il credito d’imposta venga concesso nella misura unica del 50% del valore degli investimenti effettuati.

Fonte: Agenzia delle Entrate

 

Social Media & Community Manager

Ho conseguito la laurea in Economia e Gestione Aziendale e da cinque anni mi occupo di digital marketing. Sono responsabile del blog SmartFocus e gestisco i canali social di VisureItalia® curando i rapporti con la community dei lettori. Ogni giorno mi informo su nuove normative in campo fiscale, tributario o economico e mi piace condividere le mie conoscenze con i nostri lettori.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *