Carta tachigrafica: come ottenerla online?

Carta tachigrafica: come ottenerla online?

La carta tachigrafica è un dispositivo utilizzato da coloro che operano con il cronotachigrafo. Vediamo che cosa è e quando serve questa carta, ma anche come cambia quando è richiesta dal conducente, dell’impresa, dall’autorità di controllo o dall’officina.

Cosa è e a cosa serve la carta tachigrafica?

Il cronotachigrafo è uno strumento che, come previsto dall’art. 179 del Codice della strada, consente la misurazione della velocità, dei tempi di guida e dei percorsi degli automezzi pesanti.

Le Camere di Commercio, in base a quanto stabilito dal D.M. 361 del 31/10/2003, emanato dal Ministero delle Attività Produttive, sono le autorità competenti per l’implementazione del cronotachigrafo digitale. Quest’ultimo può essere installato e riparato solo da centri tecnici autorizzati dal Ministero dello Sviluppo Economico, i quali eseguono la taratura iniziale dello strumento e le successive con periodicità annuale.

Ma perché vi parliamo del cronotachigrafo? Questo strumento è composto da una memoria digitale e da una tessera magnetica personale con i dati del conducente, ovvero la carta tachigrafica.

La carta tachigrafica è, quindi, la tessera magnetica che compone il cronotachigrafo e che contiene un sistema di conservazione di dati. In particolare, in essa sono memorizzate tutte le informazioni riguardanti il luogo di partenza e le caratteristiche del veicolo, nonché le ore di guida e di riposo dell’autista. I dati sul mezzo sono conservati per un anno, mentre il badge dell’autotrasportatore registra tutte le attività degli ultimi 28 giorni.

Chi rilascia la carta tachigrafica?

Le carte tachigrafiche sono rilasciate dalla Camera di Commercio per la registrazione, la lettura e il controllo dei dati presenti nel cronotachigrafo, oltre che per la manutenzione dell’apparecchio. Le Camere di Commercio sono, infatti, le autorità di rilascio in Italia (D.M. 361 del 31/10/2003).

Esistono quattro tipi di carte tachigrafiche, ognuna con una propria funzione ed un utilizzo specifico in relazione al soggetto che la deve utilizzare: conducente, impresa, autorità di controllo o officina.

La Carta conducente

Si tratta della carta tachigrafica personale del conducente, necessaria per la guida degli autoveicoli previsti dal Regolamento 561/06. Registra i tempi di guida e di riposo, nonché la velocità, la distanza ed eventi particolari.

È di colore bianco ed è personalizzata con la foto, la firma e i dati anagrafici del conducente. Nel caso di prima emissione, il rilascio avviene entro un mese dalla data di presentazione della domanda, da parte della Camera di commercio in cui il richiedente ha la propria residenza. La validità amministrativa è di cinque anni.

Scarica il modulo per la prima emissione o rinnovo della carta tachifragica del conducente.

La Carta dell’Azienda

È la carta tachigrafica dell’azienda proprietaria dei veicoli, che accede ai cronotachigrafi installati sui propri mezzi. Nello specifico, consente di ispezionare, scaricare e/o stampare i dati di viaggio di tutti i suoi veicoli muniti di cronotachigrafi.

È di colore giallo ed è personalizzata con i dati dell’azienda. Viene rilasciata dalla Camera di Commercio in cui l’azienda ha sede legale. La validità amministrativa è di cinque anni.

Scarica qui il modello di richiesta di nuova emissione o rinnovo o sostituzione della carta tachigrafica dell’azienda.

La Carta dell’Autorità di controllo

La carta tachigrafica per le forze dell’ordine è di colore blu ed è personalizzata con il nome e l’indirizzo dell’Organo di controllo.

Viene utilizzata per ispezionare i dati della carta del conducente archiviati negli ultimi otto giorni e della memoria del cronotachigrafo, ma anche per controllare i dati archiviati dall’impresa nell’ultimo anno.

Il sistema camerale rilascia questa tipologia di carta esclusivamente alle Autorità di controllo incaricate ai controlli tecnico-amministrativi in materia di lavoro e di trasporto stradale, o alle autorità di polizia addette ai controlli su strada. La validità amministrativa è di due anni.

La Carta dell’Officina

Questa carta tachigrafica identifica l’officina che, previa autorizzazione dall’autorità nazionale, può rilevare i dati immessi nel cronotachigrafo. Nello specifico, provvede all’attivazione, alla calibratura e allo scarico informazioni, ed è quindi l’unica che può modificare il funzionamento del dispositivo.

Il rilascio avviene, entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione della domanda, da parte della Camera di Commercio in cui l’officina richiedente ha la propria sede. Unitamente alla carta viene rilasciato al richiedente un codice di accesso (PIN) con modalità che consentono di mantenerne la riservatezza.

L’Officina può richiedere più carte, ma ognuna deve essere attribuita ad un tecnico specializzato in possesso di uno specifico attestato di formazione, rilasciato dall’azienda produttrice del cronotachigrafo. La validità amministrativa è di un anno ed è rinnovabile alla scadenza.

Clicca qui per scaricare il modulo per la domanda di prima emissione o rinnovo della carta tachigrafica dell’officina.

Come ottenere online la carta tachigrafica

La carta tachigrafica può essere richiesta come prima emissione, per rinnovo, per modifica dati, per smarrimento, per cambio nazione di residenza.

Per richiedere il rinnovo della carta tachigrafica occorrono i seguenti dati: – dati anagrafici e di residenza del Conducente – copia della patente in corso di validità – copia della carta di identità in corso di validità – copia del codice fiscale foto tessera.

La richiesta della prima emissione o rinnovo della carta tachigrafica deve essere presentato presso gli uffici della camera di Commercio competente.

La richiesta della prima emissione o rinnovo della carta tachigrafica deve essere presentato presso gli uffici della Camera di Commercio competente.

Fonte: Camera di Commercio

 

Founder & CEO in VisureItalia®

Ho conseguito la laurea in Scienze Politiche e un Master in Gestione ed Amministrazione del patrimonio immobiliare degli enti ecclesiastici e religiosi. Dopo una lunga esperienza in ambito della gestione e messa a reddito di patrimoni immobiliari, nel 1999 ho intrapreso l’attività nel settore delle informazioni immobiliari, collaborando con i principali istituti di credito e gli enti di riscossione. Su SmartFocus aiuto i nostri lettori a capire quali problemi possono essere collegati con le attività di acquisto, vendita o locazione di un immobile.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

2 commenti per "Carta tachigrafica: come ottenerla online?"

  • Fredi Lala ha detto:

    Cosa ci voglio per fare la carta tachigrafica

    • Redazione ha detto:

      Buonasera, per per richiedere il rinnovo della carta tachigrafica occorrono i seguenti dati:
      – dati anagrafici e di residenza del Conducente
      – copia della patente in corso di validità
      – copia della carta di identità in corso di validità
      – copia del codice fiscale
      – foto tessera (solo per prima emissione)
      Il nostro servizio prevede:
      1- la compilazione della modulistica che verrà inviata via e-mail e dovrà essere firmata dal richiedente
      2- la trasmissione all’Ufficio Metrico della Camera di Commercio di competenza territoriale
      3- il pagamento dei diritti e marca da bollo
      4- l’invio presso il suo indirizzo di residenza della carta tachigrafica
      Il costo del servizio è euro 50,00 oltre iva di legge. I diritti e le marche da bollo sono pari a euro 43,84. Il costo totale è 104,84 euro.
      Può richiedere il servizio inviando una email a info@visureitalia.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *