Tabella categorie catastali per la classificazione dei beni immobili

Tabella categorie catastali per la classificazione dei beni immobili

La tabella delle categorie catastali è l’indice di riferimento ufficiale per la classificazione dei beni immobili, classificati a seconda di tipologia e destinazione d’uso in categorie catastali che determinano le rendite dell’immobile stesso. La categoria catastale di un immobile è un dato rilevabile attraverso le visure catastali.

Tabella delle categorie catastali

La tabella delle categorie catastali divide gli immobili a seconda della destinazione d’uso: immobili a destinazione ordinaria (gruppo A, B e C), a destinazione speciale (gruppo D), a destinazione particolare (gruppo E) ed entità urbane (gruppo F).

La classe indicata per l’immobile rappresenta la capacità di reddito dell’unità immobiliare nella categoria. Viene indicata con ‘U’ (unica) in assenza di ripartizione in classi della categoria (redditività omogenea nella zona censuaria) o con i numeri da I a X al crescere della redditività. Nella stessa categoria, la classe distingue il diverso pregio degli immobili e dipende da:

  • caratteristiche intrinseche, estrinseche e contestuali dell’immobile
  • contesto in cui l’immobile è inserito
  • qualità ambientale della zona di mercato in cui l’unità è situata
  • caratteristiche edilizie dell’unità stessa e del fabbricato che la comprende.

Curiosità: le categorie catastali furono introdotte nel 1939 con regio decreto n. 652, che riformò la disciplina del catasto istituendo il catasto dei fabbricati, alla base del Nuovo Catasto Edilizio Urbano.

Scarica gratis la dispensa dedicata alle categorie catastali

 

Legal Service Specialist in VisureItalia®

Legal Service Specialist – Ho acquisito una formazione tecnica in architettura di interni e nell’architettura del paesaggio. Da venti anni svolgo la professione di visurista per ispezioni ipotecarie e catastali presso la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto per conto di studi notarili, enti di riscossione e istituti di credito. In VisureItalia® ricopro il ruolo di Legal Services Specialist e coordino le attività del team di visuristi operativi in tutti gli Uffici di Pubblicità Immobiliare in Italia. Su SmartFocus condivido le mie conoscenze per facilitare l’accesso alle banche dati pubbliche e ai Pubblici Registri in particolare.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

8 commenti per "Tabella categorie catastali per la classificazione dei beni immobili"

  • Francesca ha detto:

    Buongiorno. Una categoria C/6, classe 3, mq 48, può essere una taverna o comunque una parte dell’edificio che si può affittare?

  • Fulvio ha detto:

    Buongiorno, ho un problema su cui voi potreste forse darmi un chiarimento. Siamo proprietari di un immobile classificato C2. Abbiamo scoperto, tramite un accertamento del Comune con tanto di penali e interessi, che l’immobile è classificato D8 dal 2009. Nessuno di noi sa spiegarsi il perché. Intanto il Comune pretende quanto gli è dovuto dal 2015 e con gli interessi.Possibile che la variazione sia stata fatta d’ufficio, da Catasto o dal Comune stesso? E senza avvisare nessuno?

    • Redazione ha detto:

      Gentile Fulvio, da quanto esposto sembra che il vostro immobile sia stato oggetto proprio di una revisione del classamento catastale. Abbiamo affrontato l’argomento in questo approfondimento: https://www.visureitalia.com/smartfocus/revisione-classamento-catastale-immobili-quando-si-verifica/
      In seguito all’avvenuta revisione del classamento catastale dell’immobile, gli intestatari ricevono un avviso di accertamento, con la rideterminazione del classamento e l’attribuzione di una nuova rendita catastale. Nel 2009, quando è avvenuta la variazione della categoria catastale da C2 a D8, non avete ricevuto tale avviso? Le consigliamo di contattare il Catasto, munito di visura catastale storica, per richiedere maggiori informazioni in merito all’avvenuta revisione del classamento catastale ed eventualmente rivolgersi ad un legale se ritiene tale modifica infondata. Cordiali saluti.

  • Giuliana Maccari ha detto:

    ma la classe 5 a quale tipo di immobile corrisponde?

  • renato riffaldi ha detto:

    Vi ringrazio per il suddetto articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *