Scadenze fiscali dicembre 2019: quali date ricordare?

Scadenze fiscali dicembre 2019: quali date ricordare?

Ultimo mese dell’anno anche per gli adempimenti fiscali. Come si presenta per i contribuenti il calendario delle scadenze fiscali dicembre 2019? Vediamo insieme quali sono gli adempimenti da effettuare.

Calendario delle scadenze fiscali dicembre 2019

A Natale si è tutti più buoni, tranne le scadenze fiscali! Arrivano puntuali anche nell’ultimo mese dell’anno, portandosi dietro persino gli adempimenti programmati per il 30 novembre, in quanto cadeva di sabato.

All’appello ci sono anche il saldo Imu e Tasi 2019, la liquidazione e versamento dell’Iva, e tutta una serie di adempimenti distribuiti durante il mese.

Quali sono gli adempimenti discali di dicembre 2019?

Vediamo i principali adempimenti fiscali di dicembre 2019, tenendo presente, però, che le scadenze potrebbero subire proroghe, anticipazioni o modifiche di varia natura.

2 dicembre

  • Ravvedimento annuale delle imposte non versate o versate in misura insufficiente nel 2018. Quest’ultime sono maggiorate degli interessi e della sanzione ridotta come indicato all’art. 13 del D.Lgs. N. 472/1997.
  • Ravvedimento breve dei tributi che dovevano essere pagati entro il 31 ottobre 2019, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo.
  • Comunicazione liquidazioni periodiche IVA effettuate nel terzo trimestre solare precedente.
  • Presentazione della dichiarazione IRAP 2019, della dichiarazione dei redditi delle società di capitali, degli enti commerciali ed equiparati, e della dichiarazione dei redditi modello “REDDITI PF 2019” e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef.
  • Cedolare Secca 2019: acconto seconda rata o acconto in unica soluzione.
  • Contratti di locazione: registrazione e versamento imposta di registro.

16 dicembre

  • Soggetti IVA – emissione e registrazione di:
    – fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione;
    – fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente.
  • Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente.
  • Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax).
  • Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente.
  • Imu e Tasi: termine ultimo per il versamento del saldo dovuto per l’anno 2019.

18 dicembre

  • Ravvedimento breve: ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 18 novembre 2019, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo.

20 dicembre

  • Imprese di assicurazione: versamento imposta sulle assicurazioni, ovvero dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di novembre 2019 nonché gli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di ottobre 2019.

27 dicembre

  • Versamento dell’acconto IVA relativo all’anno 2019.
  • Operatori intracomunitari con obbligo mensile: presentazione INTRASTAT.

30 dicembre

  • Versamento a carico degli eredi delle persone decedute successivamente al 28 febbraio 2018 di:
    – saldo Iva dovuta dal deceduto;
    – imposta sostitutiva per i contribuenti che operano nel regime forfetario agevolato di cui all’art. 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 dovuta dal deceduto;
    – imposta sostitutiva per i dovuta dal deceduto che si era avvalso del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità;
    – Irap dovuta dal deceduto;
    – cedolare secca dovuta dal deceduto;
    – Irpef dovuta dal deceduto;
    – addizionale regionale e comunale Irpef dovuta dal deceduto.

31 dicembre

  • Enti non commerciali e agricoltori esonerati: presentazione INTRA 12.
  • Versamento della sesta rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale.
  • Enti non commerciali e agricoltori esonerati: versamento IVA relativa ad acquisti intracomunitari.

Per l’elenco completo e aggiornato vi consigliamo sempre la consultazione del calendario ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

 

Social Media & Community Manager

Ho conseguito la laurea in Economia e Gestione Aziendale e da cinque anni mi occupo di digital marketing. Sono responsabile del blog SmartFocus e gestisco i canali social di VisureItalia® curando i rapporti con la community dei lettori. Ogni giorno mi informo su nuove normative in campo fiscale, tributario o economico e mi piace condividere le mie conoscenze con i nostri lettori.

© Riproduzione riservata

Se hai trovato utile questo articolo o hai bisogno di un chiarimento, lascia un commento nel form a fine pagina o scrivici a smartfocus@visureitalia.com. Inoltre, iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente aggiornamenti su attualità economica, novità fiscali e tributarie, consigli pratici su normative, leggi e tributi!
Servizi VisureItalia

0 commenti per "Scadenze fiscali dicembre 2019: quali date ricordare?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *