Certificato catastale ventennale

Consegna Standard in 8 ore

Il certificato catastale ventennale è un documento ufficiale rilasciato dall’ufficio del Catasto che certifica la continuità dei trasferimenti di proprietà intervenuti nel corso dei venti anni antecedenti l’ultimo atto di acquisto dell’immobile. Nel servizio è compresa la compresa la planimetria catastale dell’immobile per i fabbricati o l’estratto di mappa per i terreni.

Compila il form con i dati necessari

Testo

* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.

€ 25,00

**Tasse € 20,00

IVA (0%) € 0,00

TOTALE € 45,00

Il certificato catastale ventennale viene estratto dalla banca dati Sister della Agenzia delle Entrate, ex Agenzia del Territorio. Si tratta di un documento ufficiale rilasciato dall’ufficio del Catasto competente nel quale viene certificata la continuità dei trasferimenti che hanno riguardato l’immobile in oggetto nel corso dei venti anni antecedenti lo stato attuale e la conformità catastale, come risulta in Catasto.

Per ogni trasferimento di diritti reali intervenuto nei venti anni vengono evidenziati nel certificato catastale ventennale i soggetti, persone fisiche e/o persone giuridiche, la natura e la quota dei diritti reali, le modifiche nei dati catastali a seguito di variazioni d’ufficio da parte del Catasto, i frazionamenti, la soppressione e la creazione di nuove particelle.

Il certificato catastale ventennale viene sempre consegnato con:

  • planimetria catastale, nel caso di fabbricati
  • estratto di mappa, nel caso dei terreni

NOTE
* Le spese escluse IVA sono relative alla marca da bollo da euro 16,00 ed al diritto fisso di 4,00 euro imposti dalla Agenzia delle Entrate.

Potrebbero interessarti anche

Alcune domande e risposte


Quali dati sono registrati nel certificato catastale ventennale?

Il certificato catastale ventennale riporta i dati catastali identificativi, attuali e storici dell'unità immobiliare; i dati reddituali o fiscali (rendita catastale per i fabbricati, reddito dominicale e agrario per i terreni); i dati anagrafici delle persone fisiche (nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale) e i dati delle persone giuridiche (denominazione, codice fiscale) intestatarie della ditta catastale; i dati della rappresentazione geometrica dei terreni (estratto di mappa catastale) o dei fabbricati (planimetria catastale); il tipo mappale; gli elaborati planimetrici riferiti alla unità immobiliare; i punti trigometrici catastali.

Cos'è il certificato catastale ventennale ?

È un documento ufficiale rilasciato dal Catasto che riporta lo storico di tutti i trasferimenti di diritti reali riferiti ad una unità immobiliare e registrati negli archivi della Agenzia del Territorio, ora Agenzia delle Entrate. Il documento evidenzia, inoltre, le variazione d'ufficio del Catasto; le particelle o i subalterni soppressi e le nuove particelle e i nuovi subalterni costituiti; le pratiche catastali registrate di frazionamento.

Chi può richiedere il certificato catastale ?

Le informazioni relative a tutti i beni immobili ubicati in Italia sono pubbliche, quindi la loro consultazione è aperta a chiunque ne faccia richiesta senza alcuna limitazione. L'unica eccezione è costituita dalle planimetrie catastali dei fabbricati che possono essere richieste esclusivamente dal proprietario o titolare della ditta catastale o dagli operatori abilitati tramite delega.

Dove si richiede il certificato catastale?

Il certificato catastale ventennale si richiede presso gli Uffici Provinciali del Catasto di competenza rispetto alla ubicazione della unità immobiliare. Fanno eccezione le provincie di Trento e Bolzano nelle quali vige il Catasto Tavolare e la richiesta e rilascio dei certificati viene gestita dalle Provincie autonome. Nel caso di atti meccanizzati registrati in Catasto, la modalità di richiesta avviene online e la consegna avviene entro 8 ore lavorative. Per gli atti cartacei, la richiesta può essere presentata solo presso l'Ufficio Provinciale competente del Catasto e la consegna avviene sula base dei termini previsti dal Provvedimento del 25.06.2010 della ex Agenzia del Territorio, ora Agenzia delle Entrate.

Quanto costa il certificato catastale ventennale ?

La Agenzia delle Entrate, ex Agenzia del Territorio, in base alla Circolare n. 4 del 28 settembre 2012, impone il pagamento dell marca da bollo da euro 16,00 per il rilascio del certificato catastale ventennale a titolo di tributi speciali catastali. Inoltre, per i certificati richiesti ai fini della legislazione sul lavoro, previdenziale e sulla pubblica istruzione, necessari per certificare lo stato reddituale e patrimoniale, è dovuto il diritto fisso di 4,00 euro. Sono dovuti ulteriori 4,00 euro ogni quattro:

  • particelle, per gli estratti di mappa catastale;
  • unità immobiliari al Catasto Fabbricati per le planimetrie e gli elaborati planimetrici;
  • fogli di mappa, per i quadri di unione;
  • unità immobiliari, per gli estratti storici;
  • punti necessari per la determinazione delle coordinate;
  • caposaldi o vertici per le monografie.

Qual è la differenza tra visura e certificato catastale ?

La visura catastale è un documento ufficiale estratto dalla banca dati del Catasto, privo di valore legale, che riporta i dati relativi ad una unità immobiliare o ad una ditta catastale. Il certificato catastale è un documento con valore legale che evidenzia le risultanze catastali per certificare lo stato reddituale e patrimoniale in materia di legislazione sul lavoro, previdenziale e pubblica istruzione, necessari.

I 4 SERVIZI PIU' RICHIESTI