Atto notarile in Conservatoria

Consegna Standard in 10 gg. lavorativi

Gli atti notarili trascritti in Conservatoria nel periodo antecedente la meccanizzazione (prima del 1970) possono essere ispezionati solo manualmente con il servizio di visura atto notarile in Conservatoria. Il documento riporta tutti gli elementi fondamentali dell'atto notarile, così come risulta trascritto in Conservatoria.

Compila il form con i dati necessari

Testo

* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.

€ 40,00

**Tasse € 4,00

IVA (0%) € 0,00

TOTALE € 44,00

Le visure ipotecarie eseguite presso la Conservatoria RR.II. possono essere estese anche al periodo antecedente la data di meccanizzazione della Conservatoria, effettuando una ricerca negli archivi cartacei e rilevando la visura atto notarile in Conservatoria attraverso una ricerca eseguita da un esperto visurista.

I principali dati rilevati sono:

  • i dati dell'atto notarile di registrazione presso l'Ufficio del Registro e di trascrizione presso la Conservatoria RR.II
  • i dati dei soggetti a favore e contro indicati nell'atto
  • la natura dei diritti reali e le quote
  • i dati catastali (se presenti) relativi ai beni immobili oggetto dell'atto notarile
  • eventuali vincoli, , condizioni sospensive o accolli di mutuo

In aggiunta a quanto sopra indicato, nel caso di iscrizioni (ipoteche, decreti ingiuntivi, sequestri, pignoramenti, ..) nella visura atto notarile in Conservatoria viene indicato anche l'importo sia di capitale che di interessi relativo all'ipoteca, la durata e la scadenza dell'ipoteca, il soggetto (banca, ente di riscossione, Tribunale, ..) a favore del quale è iscritta l'ipoteca.

NOTE
* Le spese escluse IVA sono relative alle tasse ipotecarie imposte dalla Agenzia delle Entrate (euro 4,00).

Potrebbero interessarti anche

Alcune domande e risposte


Come richiedere un atto notarile in Conservatoria?

Per richiedere la visura di un atto notarile bisogna recarsi di persona presso gli Uffici di Pubblicità Immobiliare di competenza rispetto al Comune in cui è ubicato l'immobile. L'atto notarile, se trascritto in Conservatoria prima della data di automazione o meccanizzazione, è disponibile solo in formato cartaceo. La visura dell'atto notarile deve essere svolta da un esperto visurista che rileverà i dati essenziali e rilevanti dell'atto e li riporterà in un documento, asseverando la loro veridicità e corrispondenza rispetto al documento originale.

Quanto costa un atto notarile in Conservatoria?

Il costo delle tasse ipotecarie imposte dalla Agenzia delle Entrate è 4,00 euro così come stabilito dal D.Lgs 16/2012. Per effettuare la visura di un atto notarile occorre disporre dei dati di trascrizione dell'atto in Conservatoria: numero di repertorio generale o casella, numero di repertorio particolare o articolo, data di trascrizione.

A cosa serve un atto notarile?

L'atto notarile è un atto pubblico stipulato da un pubblico ufficiale, il notaio, che ha la finalità di conferire valore legale ad un contratto che sancisca il trasferimento di un diritto reale di godimento o di garanzia tra persone, fisiche o giuridiche. Con la stipula dell'atto il notaio accoglie ed assevera le dichiarazioni della parti, a favore e contro, e garantisce la loro veridicità. L'atto notarile trascritto in Conservatoria deve avere evidenza pubblica ossia deve essere opponibile ai terzi.

Come è fatto un atto notarile?

L'atto notarile viene stipulato dal notaio in qualità di pubblico ufficiale e, a tal fine, evidenzia la data di stipula ed il numero di repertorio e raccolta. Al momento della stipula il notaio, in presenza o meno di testimoni, accerta l'identità delle parti e, nel caso di persone giuridiche, i relativi poteri di firma. Il notaio accoglie le dichiarazioni delle parti e assevera la loro veridicità conferendo quindi valore legale all'atto. L'atto notarile viene firmato sia dalle parti sia dal notaio che provvederà alla registrazione dell'atto in Agenzia delle Entrate, alla trascrizione nei pubblici registri immobiliari della Conservatoria ed alla voltura in Catasto della ditta catastale.

Come recuperare un atto di proprietà immobiliare?

Per recuperare un atto di proprietà di un immobile o atto di provenienza si può operare in tre modi:

  1. presso la Conservatoria, effettuando una visura dell'atto notarile
  2. presso lo studio notarile, se in attività, richiedendo la copia dell'atto
  3. presso l'Archivio Notarile Distrettuale, se il notaio non svolge più l'attività o deceduto, richiedendo la copia dell'atto notarile
I 4 SERVIZI PIU' RICHIESTI