Visure Protesti

  • consegna standard in pochi secondi

    Verifica online in pochi secondi la affidabilità di una persona fisica e scopri al Registro Protesti della Camera di Commercio se risultano protesti riferiti a insoluti bancari, cambiali o assegni. Ricevi il documento via e-mail in formato pdf

  • consegna standard in pochi secondi

    Richiedi la visura protesti per valutare la affidabilità e la solvibilità di un nuovo cliente, di un fornitore o di un partner commerciale. Ricevi il documento ufficiale in pochi secondi, estratto in tempo reale da Telemaco InfoCamere

  • consegna standard in 2 ore lavorative

    Il servizio approfondisce il grado di affidabilità di una persona fisica o giuridica attraverso la verifica di eventuali ipoteche legali, ipoteche esattoriali, decreti ingiuntivi o pignoramenti. Il documento viene estratto online dalle banche dati della Camera di Commercio e della Conservatoria dei Registri Immobiliari con dati sempre aggiornati al...

Alcune domande e risposte


Perché richiedere le visure protesti ?

Quando si devono acquisire informazioni su un nuovo cliente, su un partner commerciale o su un fornitore, quando si deve valutare un conduttore in una locazione commerciale, quando si deve valutare la solvibilità di un nuovo cliente o si vuole inserire in monitoraggio un cliente già acquisito, le visure protesti contengono sempre dati oggettivi, provenienti da fonti ufficiali ed aggiornate, indispensabili per la ricerca e valutazione di persone fisiche e imprese italiane.

Quali dati sono contenuti nelle visure protesti ?

I dati contenuti nelle visure protesti sono:

  • numero di repertorio dell'atto di protesto
  • tipologia del titolo di credito (assegno, cambiale, vaglia cambiario, ..)
  • importo del titolo protestato
  • la data di levata
  • la data di iscrizione al Registro Protesti
  • la Camera di Commercio competente
  • la causale del mancato pagamento.

Come richiedere le visure protesti ?

Le visure protesti possono essere richieste sia per le persone giuridiche che per le persone fisiche. Nel primo caso, le società, occorre indicare denominazione e codice fiscale o partita iva. Nel caso delle persone, occorre indicare nome, cognome, e codice fiscale.

Come funziona il servizio di visure protesti online ?

Le visure protesti possono essere richieste online ed evase in tempo reale con consegna via email in pochi secondi. Si tratta sempre di documenti estratti da fonti ufficiali (Camera di Commercio) al momento della richiesta e non provenienti da banche dati. Tutti i documenti riportano sempre la data di aggiornamento e la fonte ufficiale: la Camera di Commercio territorialmente competente. Le visure protesti vengono fornite anche relativamente a ditte individuali e liberi professionisti e a quei soggetti che non hanno l’obbligo di censimento presso gli archivi della Camera di Commercio (enti non commerciali, fondazioni, associazioni) nonché relativamente a qualunque persona fisica avente residenza anagrafica in Italia.

Come richiedere la cancellazione di un protesto ?

La cancellazione di un atto di protesto è disposta dal Presidente della Camera di Commercio di competenza a seguito di una apposita istanza presentata dal debitore o da un su delegato. L'istanza di cancellazione può essere presentata a seguito del pagamento del titolo di credito o in caso di errori o di illegittimità dell'atto. Il Presidente, entro 20 giorni, verifica l'istanza e, in caso positivo, provvede alla emissione ed al contestuale provvedimento di riabilitazione.

Per quanto tempo è visibile un atto di protesto ?

Il termine di pubblicazione di un protesto nel Registro Protesti della Camera di Commercio è di 5 anni. Decorso tale termine, i protesti vengono automaticamente cancellati. Non è pertanto possibile effettuare una visura protesti che rilevi gli effetti negativi nel periodo antecedente.

Cosa sono i protesti ?

I protesti sono atti pubblici che attestano lo stato di insolvenza di un assegno bancario o postale o di una cambiale derivato dal mancato o parziale pagamento da parte del debitore. La normativa di riferimento è per l'assegno il R.D. n. 1736 del 21 dicembre 1933, mentre la cambiale è disciplinata dal R.D. n. 1669 del 14 dicembre 1933. Il Pubblico Ufficiale (ufficiale giudiziario, notaio o segretario comunale) detto anche Ufficiale Levatore, intima il pagamento del titolo di credito, assegno o cambiale, al debitore presso il suo domicilio. In caso di rifiuto al pagamento, l'Ufficiale Levatore provvede alla redazione dell'atto di protesto ed alla trasmissione e pubblicazione presso il competente Registro Protesti della Camera di Commercio.

Dove vengono estratti i dati delle visure protesti online ?

Le informazioni vengono estratte dal Registro Informatico dei Protesti, istituito con la legge n. 480 del 15 novembre 1995, tenuto presso le Camere di Commercio e devono essere rese pubbliche in adempimento alla legge n. 235 del 18 agosto 2000.

I 4 SERVIZI PIU' RICHIESTI