Categoria: Normative

Quali sono i documenti per le gare di appalto?

Gare di appalto: quali documenti devono presentare le imprese?

La Pubblica Amministrazione ricorre spesso alle gare di appalto per la realizzazione delle opere pubbliche e per l’acquisizione di beni o servizi. Possono partecipare a queste procedure amministrative le imprese interessate e dotate dei requisiti richiesti dal bando pubblico. Di quale documentazione deve disporre la stazione appaltate per poter validamente partecipare alla gara? Ve lo spieghiamo in questo articolo.
Leggi tutto »

verifica dei requisiti di gara

La verifica dei requisiti di gara per gli enti pubblici

Il Codice dei contratti pubblici (decreto legislativo n. 163/2006) stabilisce i criteri che gli enti pubblici devono adottare per la verifica dei requisiti di gara. La stazione appaltante deve di conseguenza accertare il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico – organizzativo e economico – finanziario. Esaminiamo quindi la procedura e la documentazione richiesta.
Leggi tutto »

Che cos’è la Cassa Forense?

La Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense, conosciuta come Cassa Forense, è una fondazione che gestisce la previdenza obbligatoria e l’assistenza degli Avvocati esercenti sul territorio nazionale. Si tratta di un ente previdenziale privatizzato, ai sensi del D. Lgs. 509/1994.
Leggi tutto »

Fondo patrimoniale: revocatoria prescrizione

Fondo patrimoniale: revocatoria prescrizione

Creare un fondo patrimoniale per tutelare e destinare la propria casa al soddisfacimento dei bisogni della famiglia. Stipulare l’atto notarile che verrà poi trascritto nei Pubblici Registri.Tutto lineare e corretto, se non fosse poi arrivato il pignoramento da parte di un creditore. La spiegazione? Semplice, il notaio potrebbe essersi dimenticato di annotare il fondo alll’atto di matrimonio. Come fare in questo caso?

Preliminare di vendita valido con immobile parzialmente abusivo

Il contratto preliminare di vendita riveste una efficacia obbligatoria tra le parti ma non determina ancora gli effetti traslativi. Il trasferimento di un diritto reale, infatti, viene completato solo con la stipula dell’atto notarile. La presenza di un abuso non determina la nullità del preliminare ed il conseguente inadempimento da parte del venditore. E’ quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 20707 del 4 settembre 2017.
Leggi tutto »